Morì in un incidente sul lavoro a Soriano nel Cimino, due arrestati

Lazio

Altre due persone sono indagate. A quanto accertato dagli investigatori, il 29enne al momento dell'infortunio mortale conduceva un trattore che non sarebbe stato idoneo per quella parte di bosco

Due uomini sono stati arrestati per omicidio colposo aggravato e altri due risultano indagati per la morte sul lavoro del 29enne romeno Dumitru Botan, deceduto a Soriano nel Cimino, in provincia di Viterbo, lo scorso 19 giugno. Sono finiti in manette un italiano e un macedone mentre gli indagati sono un romeno e un'italiana.

L'incidente

Secondo quanto ricostruito, Botan stava percorrendo, a bordo di un trattore, un tratto di strada battuta all'interno di un bosco per rimuovere della legna quando il mezzo agricolo si è ribaltato ed è caduto in un dirupo. A quanto accertato dagli investigatori, il 29enne al momento dell'incidente conduceva un trattore che non sarebbe stato idoneo per quella parte di bosco. Inoltre, non avrebbe avuto la patente.

Le indagini

Le indagini sono state condotte dai carabinieri di Soriano nel Cimino, insieme al Nil di Viterbo con l'ausilio dell'Asl - Servizio Spresal di Civita Castellana. A quanto si apprende, sarebbero state accertate responsabilità a carico di datori di lavoro e amministratori di fatto di una società cooperativa agricola, impiegata nell'attività di disboscamento nella zona montana Piangoli-Acquaspasa di Soriano nel Cimino. I due arrestati si trovano ora ai domiciliari.

Roma: I più letti