Fiumicino, sequestrati 26mila litri di cherosene di contrabbando

Lazio
Foto di Archivio (Agenzia Fotogramma)

Il liquido, dopo la miscelazione con altri prodotti chimici, sarebbe stato utilizzabile per l'alimentazione di motori diesel e commercializzato a un prezzo inferiore rispetto a quello di mercato con un guadagno illecito di svariate decine di migliaia di euro

La guardia di finanza, all'uscita del casello dell'autostrada Roma-Civitavecchia, ha fermato un camion carico di 26mila litri di cherosene di contrabbando, poi sequestrato. Durante un controllo di routine insospettiti dall'odore e dalla documentazione di accompagnamento con la dicitura "additivo per bitume", i militari hanno deciso di procedere a un'ispezione più approfondita del mezzo, scoprendo il carico.

Il possibile utilizzo del cherosene

Il cherosene, dopo la miscelazione con altri prodotti chimici, sarebbe stato utilizzabile per l'alimentazione di motori diesel e commercializzato a un prezzo inferiore rispetto a quello di mercato con un guadagno illecito di svariate decine di migliaia di euro. Oltre a sottrarre rilevanti risorse alle casse dell'Erario, la distribuzione del prodotto avrebbe potuto danneggiare i motori degli autoveicoli utilizzatori, considerate le pessime caratteristiche chimico-fisiche. Il carico e il camion sono stati sequestrati, mentre il conducente è stato denunciato per il reato di sottrazione fraudolenta al pagamento delle accise.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24