Roma, arrestato a Casal Bruciato narcotrafficante latitante da un anno

Lazio
Foto di archivio (Getty Images)

L’uomo si era rifugiato in un lussuoso appartamento di uno stabile alla periferia della Capitale. Nell’ambito dell’operazione, sono finite in manette altre sei persone accusate di traffico di droga 

Nell’ambito dell’operazione ‘Amico Mio’, la polizia ha arrestato ieri a Casal Bruciato C.D.W., considerato dagli inquirenti narcotrafficante di spicco della criminalità romana e latitante da un anno. L’uomo si era rifugiato in un lussuoso appartamento di uno stabile alla periferia di Roma, scenario nelle scorse settimane di un tentato omicidio. In manette altre sei persone accusate di traffico di droga, membri di un gruppo con a capo proprio C.D.W. e che spacciava tra Centocelle e San Cesareo, alle porte della Capitale.

La cattura

Ieri sera, il latitante è stato visto dagli agenti impegnati in servizi finalizzati al suo rintraccio uscire dal palazzo e recarsi in zona Centocelle. Al suo rientro, è stato bloccato dai poliziotti della Sezione Antidroga nei pressi del suo nascondiglio. A quanto reso noto, l'uomo si era reso latitante già nel 2011 quando, dopo essere stato condannato a 12 anni per traffico internazionale di cocaina, era scappato da una comunità terapeutica.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24