Droga, sequestrati beni per 1,5 milioni di euro a un 42enne di Mentana

Lazio
Foto di archivio (ANSA)

Le indagini patrimoniali hanno permesso di accertare che l'uomo aveva la disponibilità di numerosi beni, il cui valore è risultato sproporzionato rispetto ai redditi dichiarati al fisco, tanto da presumere la provenienza da attività illecite

Beni per oltre 1,5 milioni di euro sono stati sequestrati a un 42enne di Mentana, in provincia di Roma, con precedenti per reati in materia di stupefacenti. All'uomo sono stati sottratti 13 immobili, che si trovano a Fonte Nuova, Mentana, Monterotondo e Tortoreto, le quote di una società immobiliare di cui il 42enne è titolare, tre veicoli, sette conti correnti e un deposito postale. Gli immobili e la società immobiliare da oggi verranno gestiti da un amministratore giudiziario. I carabinieri di Monterotondo hanno eseguito il provvedimento di sequestro, emesso ai sensi del Codice Antimafia dal Tribunale di Roma (Sezione Specializzata Misure di Prevenzione) su proposta della Procura della Repubblica di Tivoli.

Le indagini

Le indagini patrimoniali hanno permesso di accertare che l'uomo aveva la disponibilità di numerosi beni, il cui valore è risultato sproporzionato rispetto ai redditi dichiarati al fisco, tanto da presumere la provenienza da attività illecite. Il sequestro rappresenta l'ulteriore tassello di un'indagine dei carabinieri di Monterotondo che l'anno scorso ha portato all'arresto di 40 persone e al sequestro di mezzo chilo di cocaina. "Vi è la ferma convinzione che la sottrazione dei patrimoni acquisiti illecitamente consenta di recuperare i beni alla collettività e di dimostrare che 'il delitto non paga'", ha spiegato il procuratore della Repubblica Francesco Menditto.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24