Avvocato ucciso a coltellate ad Anzio: fermata l’ex compagna

Lazio
Immagine di archivio (Getty Images)

Una 39enne ha ucciso l’ex compagno 57enne all’interno del suo studio legale e poi ha chiamato le forze dell’ordine: all'origine dell'aggressione ci sarebbe una lite per l'affidamento delle due figlie minorenni

Una romena di 39 anni ha ucciso l’ex compagno avvocato di 57 anni nel suo studio legale ad Anzio, in provincia di Roma. L’uomo, del foro di Velletri, sarebbe stato accoltellato dalla donna alla gola con una lama di 20 centimetri. Dopo l’omicidio, la presunta killer ha chiamato le forze dell’ordine e ha atteso il loro arrivo fuori dal palazzo. I carabinieri della stazione di Anzio sono giunti sul posto per effettuare tutti i rilievi del caso e chiarire la dinamica della vicenda, fermando poi la 39enne e trasferendola in carcere. All'origine dell'aggressione ci sarebbe una lite per l'affidamento delle due figlie minorenni: il problema persisterebbe infatti da 4 anni.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24