Fiumicino, nascondevano 33 chili di droga nelle valigie: 3 arresti

Lazio
Il sequestro (Guardi di Finanza)

L’operazione della guardia di finanza condotta all'interno dell'aeroporto ha consentito di sventare l’immissione sul mercato di oltre 600.000 dosi di cocaina ed eroina, per un controvalore di circa sei milioni di euro 

Si è conclusa con tre arresti e con il sequestro di 33 chilogrammi tra cocaina ed eroina una serie di controlli condotta dalla guardia di finanza del comando provinciale di Roma all’aeroporto di Fiumicino. Le operazioni, condotte in collaborazione con il personale dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, rientrano in una più ampia attività di contrasto al fenomeno del narcotraffico internazionale. Secondo le fiamme gialle, l’intervento ha consentito di sventare l’immissione sul mercato di oltre 600.000 dosi, per un controvalore di circa sei milioni di euro.

Gli arresti

I primi arrestati sono scattati dopo che i finanzieri hanno intercettato un gruppo di persone sospette. Tra loro, una coppia di cittadini brasiliani, che all’apparenza potevano sembrare passeggeri come tanti, in transito a Fiumicino alla volta della Germania. Le fiamme gialle hanno trovato all’interno delle loro valigie numerosi panetti di cocaina purissima, per un totale di 18 chilogrammi. La terza persona finita in manette è invece un corriere di nazionalità pakistana, spacciatosi per commerciante di articoli di artigianato mediorientale. L’uomo ha anche mostrato ai militari alcuni manufatti ma con sé aveva anche 15 chilogrammi di eroina purissima, nascosta nel doppiofondo ricavato nelle pareti del bagaglio.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24