Anziana di 91 anni uccisa in casa a Tolfa: fermato 23enne

Lazio
I carabinieri intervenuti sul luogo del delitto (ANSA)

L'uomo è il figlio della badante della vittima. L'ipotesi è quella di una rapina finita male. A dare l'allarme sono state le figlie della donna che quando sono andate a trovarla l'hanno trovata a terra in cucina con il volto tumefatto

I carabinieri hanno fermato un ragazzo di 23 anni per l'omicidio di un'anziana di 91 anni, trovata morta nella sua abitazione ieri sera a Tolfa, paese a nord di Roma. Si tratta di un giovane di origini albanesi, figlio della badante della vittima, rintracciato a casa sua. Nella lavatrice aveva alcuni abiti sporchi di sangue, pronti per essere lavati.

La vicenda

Secondo le prime ricostruzioni, la donna, un'ex insegnate molto conosciuta in paese, sarebbe stata presa a pugni durante una rapina finita male. Inoltre, in casa mancherebbero un centinaio di euro e qualche monile. A dare l'allarme sono state ieri sera le figlie della donna che quando sono andate a trovarla l'hanno trovata a terra in cucina, come se fosse caduta da una sedia, e con il volto tumefatto. Poi hanno notato la camera a soqquadro. In seguito sono giunti i carabinieri della stazione di Tolfa e della compagnia di Civitavecchia che hanno avviato le indagini.

Eseguiti i rilievi scientifici

I carabinieri del nucleo investigativo del gruppo di Ostia hanno eseguito i rilievi tecnico scientifici nella casa della donna. Alcune persone, vicine alla vittima, sono state portate in caserma per essere ascoltate sotto il coordinamento della procura di Civitavecchia. Sul corpo della donna verrà effettuata l'autopsia. È stata anche disposta l'autopsia sul corpo della donna per chiarire ulteriormente le cause della morte.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24