Roma, al via la riqualificazione delle Torri dell’Eur

Lazio

Al posto del complesso immobiliare, grazie a un investimento da 100 milioni di euro, sorgeranno nuovi edifici direzionali improntati alla sostenibilità e conformi ai più elevati standard energetici e ambientali 

Prende il via l’intervento di riqualificazione delle Torri dell'Eur, costruite nel 1961 ed ex sede del Ministero delle Finanze, successivamente abbandonate e lasciate al degrado dopo un progetto di demolizione mai portato a termine. Al posto del complesso di proprietà di Cassa Depositi e Prestiti, spiega una nota dell’istituzione finanziaria, sorgeranno nuovi edifici direzionali improntati alla sostenibilità e conformi ai più elevati standard energetici e ambientali. Il gruppo ha investito complessivamente oltre 100 milioni di euro e la durata dei lavori è prevista in circa 3 anni.

Il progetto

"Grazie alla proficua collaborazione fra CDP e Roma Capitale, è stato possibile avviare un progetto che potrà rendere le Torri dell'Eur un esempio virtuoso di livello internazionale per gli edifici ad uso direzionale" si legge nel comunicato di Cdp. I lavori verranno realizzati seguendo le linee progettuali dello Studio UNO A, che si è aggiudicato il bando riservato ad architetti under 40.

Le parole della sindaca Virginia Raggi

"Finalmente ricuciamo una ferita di Roma - dichiara la sindaca Virginia Raggi -. Oggi diamo il via ai cantieri che cancelleranno uno dei simboli di degrado urbanistico della nostra città. E lo facciamo grazie ad un percorso di collaborazione e sinergia con Cassa Depositi e Prestiti. Un percorso che ha dato vita ad un progetto virtuoso che contribuirà a migliorare il tessuto urbano della Capitale".

L'ad di Cdp: "Presto sede di primarie aziende"

"Le Torri potranno presto diventare la sede di primarie aziende italiane, che disporranno di un immobile iconico e sostenibile dal punto di vista ambientale, sociale ed economico. In Cdp lavoriamo ogni giorno per sostenere progetti analoghi su tutto il territorio nazionale", afferma Fabrizio Palermo, Amministratore Delegato di Cassa Depositi e Prestiti. "L'avvio di questo intervento - spiega - ha un grande significato per Cdp ed è perfettamente coerente con la nostra strategia di valorizzazione del patrimonio immobiliare in ottica sostenibile e a beneficio del territorio. Grazie alla collaborazione con il Comune di Roma e ad un importante investimento messo in campo interamente dal nostro Gruppo, realizzeremo un progetto all'avanguardia dal punto di vista tecnico ed energetico".

Montuori: "Eur stop scheletri vuoti"

"Le Torri di Ligini rinascono. Finalmente l'immagine dell'Eur arrivando da sud, la porta simbolica dell'ambito strategico che interpreta la Roma moderna, non sarà più ricordata per gli scheletri vuoti degli ex uffici del Ministero delle Finanze ma come esempio virtuoso di rigenerazione urbana grazie a un progetto di qualità che unisce sostenibilità ambientale, rinnovamento degli spazi del lavoro, immagine architettonica e paesaggio urbano". Così su fb l'assessore all'Urbanistica di Roma, Luca Montuori. E ancora: "Grazie a una importante collaborazione tra Roma Capitale e Cassa Depositi e Prestiti, proprietaria del complesso, finalmente possiamo annunciare l'avvio dei cantieri che porteranno alla realizzazione di edifici ad uso direzionale in un'area strategica che viene restituita alla città, al suo skyline, alla sua immagine unica", le sue parole.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24