Mostre a Roma: cosa fare nel weekend del 7-8 settembre

Lazio

A Civitate di Bagnoregio, in provincia di Viterbo, domenica 8 settembre è in programma il "Palio della Tonna". Si tratta di una corsa, a dorso di un asino, durante la quale i fantini si affrontano in una gara per assicurarsi l’ambitissimo "Palio"

Al Macro Asilo di Roma è allestita la mostra fotografica, di Elisa Franzoi, "Nothing to sell - dal corpo/merce alla libertà di essere": si configura come un vero e proprio progetto partecipato di resistenza artistica scaturito dal manifesto anti-pubblicitario contro la mercificazione del corpo, che ritrae la schiena nuda dell'artista con la scritta "niente da vendere"

Mostre ed eventi che inaugurano a Roma questa settimana

"Nothing to sell, riflessioni sul corpo delle donne"

Il corpo delle donne sfruttato, abusato, usato, venduto e monetizzato; ma anche la riflessione su diritti, stereotipi, genere, identità/dis-identità, queer/transfemminismo e su cura e consapevolezza di ciò che siamo: sono questi i temi al centro di "Nothing to sell - dal corpo/merce alla libertà di essere", la mostra fotografica di Elisa Franzoi ospitata al Macro Asilo di Roma dal 3 all’8 settembre. La mostra si configura come un vero e proprio progetto partecipato di resistenza artistica scaturito dal manifesto anti-pubblicitario contro la mercificazione del corpo, che ritrae la schiena nuda dell'artista con la scritta "niente da vendere".
Orari: martedì, mercoledì, giovedì, venerdì e domenica dalle ore 10 alle 20. Sabato dalle 10 alle 22. Ingresso libero.

Mostre ed eventi in corso a Roma a settembre 2019

At Home. Progetti per l’abitare contemporaneo

Tema centrale del nuovo allestimento delle collezioni di architettura è l’evoluzione del concetto di abitare dal dopoguerra a oggi, analizzato attraverso le opere dei grandi maestri del Novecento e delle nuove figure emergenti nel panorama dell’architettura internazionale. L’allestimento della mostra si basa sull’intersezione di più percorsi, intrecciando le varie scale dell’abitare, dall’individuale al collettivo, con particolare attenzione alle esperienze più articolate e ibride che testimoniano i nuovi rapporti tra individuo e comunità. Visitabile fino al 22 marzo 2020.
Orari: dalle 11 alle 19, ma solo il sabato dalle 11 alle 22. Chiuso il lunedì.

"Al Norte de la tormenta, tra buio e ironia"

La mostra, visitabile fino all’8 settembre, fa parte di Expanding The Horizon, il programma dedicato allo sviluppo di collaborazioni internazionali tra il museo, altre istituzioni culturali e collezioni private. In questa occasione il MAXXI ospita alcune opere della collezione dell’IVAM, Institut Valencià d’Art Modern, uno dei più importanti musei d’arte moderna della Spagna con capolavori storici dell’arte spagnola e internazionale. La mostra prende il nome da un’opera del 1986 del celebre artista spagnolo Juan Muñoz, Al Norte de la tormenta.
Orari: da martedì a venerdì e la domenica dalle 11 alle 19; il sabato dalle 11 alle 22; lunedì chiuso.

"Welcome to Rome"

In corso Vittorio Emanuele II 203, il fisico e divulgatore scientifico, Paco Lanciano, ha ideato e realizzato "Welcome To Rome", il più affascinante e sorprendente spettacolo interattivo dedicato a Roma e alla sua storia millenaria. Fino al 31 dicembre 2019 i visitatori potranno immergersi nella storia della Capitale e compiere un vero e proprio viaggio nel tempo e nello spazio. Le pareti e i soffitti si animeranno attorno a voi mentre a terra un grande plastico della città si illuminerà per mostrare l’evoluzione di Roma nei secoli.
Orari: da lunedì a giovedì dalle 9 alle 19; da venerdì a domenica dalle 10 alle 21.

"Colore degli Etruschi"

Fino al 2 febbraio 2020 alla Centrale Montemartini arriva la mostra "Colori degli Etruschi". Una straordinaria selezione di lastre parietali figurate e decorazioni architettoniche a stampo in terracotta policroma, provenienti dal territorio di Cerveteri (l’antica città di Caere) e in parte inedite.
Orari da martedì alla domenica dalle 9 alle 19.

"Mirabilia e Naturalia. Ceramiche e carte"

Fino al 29 settembre si potrà visitare la personale di Clara Garesio "Mirabilia e Naturalia. Ceramiche e carte", allestita alla Casina delle Civette. La mostra propone al pubblico una selezione delle ceramiche dell'artista, di recente produzione e inedite, installazioni site specific e disegni, opere che propongono una summa della sua ricerca artistica.
Orari: da martedì a domenica ore 9-19.

Mostre da non perdere nel resto del Lazio

"Magnifici ritorni" ad Aquileia

È un viaggio a ritroso nel tempo quello offerto dalla mostra "Magnifici ritorni" che riporta al Museo Archeologico Nazionale di Aquileia fino al 20 ottobre ben 120 tesori aquileiesi conservati al Kunsthistorisches Museum di Vienna. Un rientro a casa a distanza di quasi 200 anni, per festeggiare i 2200 anni dalla fondazione di Aquileia ma anche per rinsaldare i plurisecolari legami tra la città adriatica, crocevia di culture, e Vienna, che dal 1817 ha raccolto e valorizzato molti dei tesori aquileiesi.

"Palio della Tonna" a Civitate di Bagnoregio

A Civitate di Bagnoregio, in provincia di Viterbo, domenica 8 settembre è in programma il "Palio della Tonna". Si tratta di una corsa, a dorso di un asino, durante la quale i fantini si affrontano in una gara per assicurarsi l’ambitissimo “Palio”. La festa si svolge in Piazza San Donato, di fronte alla Chiesa. Si tratta di uno degli appuntamenti più attesi della Tuscia, un evento che richiama antiche tradizioni e un profondo legame tra l’uomo e la natura, in passato infatti l’asino era l’unico messo di trasporto per raggiungere il paese. Il regolamento prevede che ogni fantino debba percorrere tre giri circolari della piazza (da qui il nome di Palio della Tonna, in dialetto locale “rotonda”) e poi proseguire prendendo parte a una serie di altre gare. I due migliori fantini, parteciperanno alla gara finale. Orari: dalle ore 16.

Eventi per bambini a Roma

"Dinosauri in carne e ossa" nell’Oasi WWF di Fregene

Fino al 10 novembre (dalle 10 alle 19) si potrà vivere un’esperienza suggestiva per riflettere sulla caduta dell’asteroide che ha provocato la scomparsa dei dinosauri mesozoici e sull’impatto spesso negativo che l’uomo ha sulla natura. Una mostra aperta a famiglie con bambini e non solo, per capire i meccanismi che hanno causato l’adattamento o l’estinzione di alcune specie come quella dei dinosauri mesozoici.

Roma: I più letti