Roma, chiedeva 50 euro per non multare turisti: arrestato controllore

Lazio
Immagine di archivio

L’uomo è stato sorpreso in flagrante dai poliziotti dopo la segnalazione di due ragazze che erano state raggirate e avevano consegnato il denaro al truffatore. L’Atac: "Fatti assolutamente non tollerabili, adotteremo sanzione esemplare" 

La Polizia di Stato ha arrestato un controllore di autobus di linea nel pomeriggio di ieri, mercoledì 4 settembre, a Roma. L’uomo si era fatto consegnare 50 euro per non scrivere il nome di due turiste senza biglietto su un fantomatico "registro dei contravventori".

L’uomo ha fatto scendere dal mezzo le turiste e ha chiesto loro il denaro

Le ragazze, in visita turistica nella Capitale, erano salite a bordo di un autobus senza il titolo di viaggio. Durante il tragitto sono state fermate dal controllore che le ha invitate a scendere dal mezzo. Una volta soli, l’uomo ha affermato di dover redigere due distinti verbali sanzionatori da 100 euro ciascuno ma, come alternativa, ha proposto l'esborso di 50 euro in contanti, per concludere più velocemente la vicenda e per evitare l'iscrizione dei loro dati nell'inesistente "registro dei contravventori".

Il controllore ha spiccato anche due multe da 100 euro

Una volta risaliti tutti e tre a bordo di un altro autobus, una delle ragazze ha chiesto di poter avere una ricevuta che attestasse il pagamento. L'uomo, con enorme disappunto, ha fatto scendere le turiste dal mezzo e tramite un apparecchio elettronico in dotazione, ha redatto e stampato un verbale di sanzione amministrativa dove non risultava in alcun modo l'avvenuto esborso dei 50 euro, bensì la sanzione per un importo di 104,9 euro per poi allontanarsi frettolosamente.

Le ragazze si sono rivolte alla polizia

Le due turiste, insospettite dal comportamento dell’uomo, si sono rivolte agli agenti del Commissariato Borgo che sono riusciti rapidamente a risalire all’identità del controllore. L’uomo è stato sorpreso mentre raggirava altre due persone e si faceva consegnare il denaro. Per lui è scattato l’arresto.

Atac: "Fatti assolutamente non tollerabili"

L’Atac, in una nota, ha definito i fatti denunciati "assolutamente non tollerabili" e fa sapere che "qualora le accuse fossero confermate, l'azienda adotterà una sanzione esemplare, commisurata alla gravità del comportamento, che non rende giustizia al grande lavoro quotidiano dei verificatori e agli importanti risultati ottenuti".

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24