Roma, prende a sassate il portone della ex: arrestata

Lazio

La 48enne non aveva accettato la recente decisione della compagna di chiudere la loro lunga storia d'amore e da qualche mese aveva assunto nei suoi confronti atteggiamenti minacciosi

Arrestata una donna di 48 anni a Roma, accusata di atti persecutori nei confronti della ex compagna. Secondo le prime ricostruzioni, la 48enne non aveva accettato la recente decisione della compagna di chiudere la loro lunga storia d'amore e da qualche mese aveva assunto nei suoi confronti atteggiamenti minacciosi.

La vicenda

La donna, già conosciuta alle forze dell'ordine, alle prime luci dell'alba del 4 settembre si è presentata all'uscio dell'abitazione della ex, in zona San Giovanni, per confrontarsi con lei. Ha fatto di tutto per convincerla ad aprire la porta, ma dopo aver ottenuto un netto rifiuto, in uno scatto d'ira ha iniziato a inveire e a minacciarla. Poi ha più volte colpito con un masso la porta d'ingresso dell'appartamento nel tentativo di sfondarla. A quel punto la vittima ha chiesto aiuto al 112 e ai carabinieri del nucleo operativo della compagnia Roma piazza Dante, i quali hanno bloccato la donna.

La 48enne era già stata querelata

Ad agosto la vittima aveva formalizzato una querela nei confronti della ex negli uffici della stazione carabinieri San Giovanni, denunciando di aver subito minacce nei giorni precedenti e di aver trovato la ruota dello scooter tagliata. Dopo l'episodio di ieri, la 48enne è stata portata nel carcere di Rebibbia dove rimane a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.

Roma: I più letti