Roma, giovane accoltellato dopo festino con alcol e droga: un arresto

Lazio

Il giovane è stato trasportato in codice rosso all'ospedale e operato d'urgenza. A finire in manette, un 57enne 

Un ragazzo è stato accoltellato ieri sera, martedì 3 settembre, a Roma dopo un festino a base di alcol e droga: per il fatto è stato arrestato dalla polizia un italiano di 57 anni, accusato di tentato omicidio. Secondo la ricostruzione, la vittima, un tunisino, si era presentata a casa del 57enne con della cocaina per festeggiare il suo compleanno. Poi i due erano andati al bar per comprare dell’altro vino. Tornati a casa, il 57enne non ha più trovato il portafoglio e ha accusato il giovane di averglielo rubato. Tra i due è scoppiata una violenta lite sfociata nell’accoltellamento del ragazzo, che, riuscito a scappare, è arrivato al bar, in via della Giustiniana a Labaro, per chiedere aiuto. Qui è stato soccorso dal personale del 118 che, constatata la presenza di un taglio all’addome del giovane di circa 5 centimetri, ha allertato la polizia.

Le indagini

Accertato che l’aggressione era avvenuta altrove, gli agenti hanno individuato il 57enne seguendo le tracce di sangue lasciate dalla vittima, che portavano a un negozio vicino. All’interno gli agenti hanno trovato il titolare, con ancora indosso gli abiti con i quali era stato ripreso dalle telecamere di sicurezza. Perquisito, gli agenti hanno trovando nel negozio un coltello da cucina con lama lunga 18 centimetri e manico di 14 centimetri appena lavato, una pistola a salve priva di tappo rosso, dei bicchieri sporchi di vino e varie tracce di sangue, repertate poi dalla scientifica. L'uomo è stato arrestato mentre il giovane è stato trasportato in codice rosso all'ospedale e operato d'urgenza.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24