Pomezia, incitato da compagna aggredisce il padre per soldi: arrestati

Lazio
Foto di Archivio (Getty Images)

I carabinieri hanno rintracciato la coppia all'interno di un distributore di carburanti, dove si era rifugiata. L'anziano è stato ricoverato in osservazione per un sospetto trauma cranico

A Pomezia i carabinieri hanno arrestato una coppia, lui di 52 anni e lei di 41 anni. lncitato dalla compagna, l'uomo ha colpito l'anziano padre per estorcergli denaro. Sono accusati di tentata estorsione, lesioni e danneggiamento. La coppia, nella serata di ieri, martedì 3 settembre, era andata a casa dell'anziano padre di lui, un 85enne che vive con la badante, per chiedergli dei soldi.

Il rifiuto del padre

Quando l'anziano si è rifiutato, il figlio ha iniziato a percuoterlo alla testa e, quando si è accorto che la badante dell'anziano stava chiamando i carabinieri, è scappato insieme alla donna. Uscito nel viale ha iniziato a colpire l'auto del padre con una chiave inglese, rompendo tutti i vetri. I carabinieri hanno rintracciato la coppia all'interno di un distributore di carburanti, dove si era rifugiata. L'anziano è stato trasportato al pronto soccorso, dove è stato ricoverato in osservazione per un sospetto trauma cranico.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24