Roma, trovata morta donna in casa piena di gas: si cerca il compagno

Lazio
Immagine di archivio

Il corpo della 59enne è stato rinvenuto in avanzato stato di decomposizione nel suo appartamento dai carabinieri di Ostia, insieme a un biglietto in cui esprimeva la volontà di togliersi la vita. Si ipotizza sia un caso di omicidio-suicidio 

Una 59enne romana, Marina Santoro, impiegata, è stata trovata morta nella propria abitazione in via Giacomo della Marca, in zona Acilia, nel quadrante sud di Roma. Il corpo, in avanzato stato di decomposizione, è stato scoperto ieri, venerdì 30 agosto, nell’appartamento saturo di gas dai carabinieri di Ostia. Da un primo esame, si ipotizza che la donna sia morta da un paio di giorni. Sul suo corpo sarebbero state riscontrate delle ferite che fanno pensare all'omicidio, ma sarà l'autopsia a stabilire le cause del decesso. Lo stabile è stato messo in sicurezza dai vigili del fuoco.

Gli investigatori ipotizzano un omicidio-suicidio

Le forze dell’ordine stanno cercando il compagno della donna, un uomo di 65 anni, anche con l'ausilio di un elicottero e dei cani molecolari, che hanno rilevato sue tracce fino agli argini del Tevere nei pressi di Ostia Antica. Per questo motivo, al momento le ricerche si stanno concentrando nel fiume, con i subacquei dei carabinieri impegnati per individuarlo. I due convivevano da 25 anni. In casa è stato trovato un biglietto in cui la coppia lasciava intendere la volontà di togliersi la vita. Al momento, gli investigatori ipotizzano un omicidio suicidio. Non è escluso che alla base del gesto possano esserci motivi economici.

Trovata l'auto della donna

Nella giornata di ieri, i carabinieri hanno rinvenuto l'auto della donna ferma sugli argini del fiume Tevere all'altezza di Ostia Antica, con il tubo di scarico collegato all’abitacolo. All’interno, però, non c'era nessuno. A dare l'allarme è stato un passante che ha notato prima la macchina, poi un uomo che, alla sua vista, si è allontanato in un vicino canneto. Da lì gli investigatori sono risaliti alla proprietaria della vettura e alla sua abitazione, dove c'è stata la tragica scoperta. L’auto e l'appartamento sono stati sequestrati.

Sentito il figlio dell’uomo

Nel frattempo, gli investigatori stanno ascoltando diverse persone, tra cui anche il figlio dell'uomo, per poter far luce sull'accaduto. Chi conosceva la coppia l'avrebbe definita unita.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24