Fiumicino, droga e reperti archeologici in casa: arrestata coppia

Lazio
Foto di Archivio (Getty Images)

I due sono accusati di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, detenzione abusiva di armi, ricettazione, impossessamento illecito di beni culturali, lesioni personali, oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale

Un uomo di 43 anni e una donna di 40 anni sono stati arrestati dai carabinieri con le accuse di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, detenzione abusiva di armi, ricettazione, impossessamento illecito di beni culturali, lesioni personali, oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale.

Le indagini

Seguendo una pista investigativa di droga, i militari della stazione di Torrimpietra, nel nord del comune di Fiumicino, erano sulle tracce dei due e, ieri sera venerdì 30 agosto, hanno deciso di fermarli per un controllo mentre rientravano nella loro abitazione. L'uomo si è scagliato contro i carabinieri aggredendoli con calci e pugni prima di esserebloccato. Inoltre, il 43enne ha aanche inscenato n malore per il quale è stato accompagnato presso l'Aurelia Hospital dove, al termine della visita medica, è stato dimesso senza diagnosi.

La perquisizione

Nella perquisizione domiciliare, i carabinieri hanno trovato 50 grammi di cocaina suddivisa in dosi, numerosi frammenti di reperti archeologici, alcune cartucce e una carabina ad aria compressa illecitamente detenuta. Tutto il materiale è stato sequestrato mentre gli arrestati sono stati sottoposti agli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24