Sorprese a rubare nel supermercato: due donne arrestate a Roma

Lazio

Entrambe sono state arrestate. La prima aveva nascosto nei pantaloni del salmone e degli insaccati e, all’arrivo degli agenti, chiamati dal personale del negozio, li ha aggrediti. Dovranno rispondere dell’accusa di rapina aggravata 

Due donne sono finite in manette per tentato furto in due supermercati, a Roma. Entrambe, di 64 e 44 anni, sono originarie della Capitale.

Salmone e insaccati nei pantaloni

La 64enne, all'interno di un supermercato in via Prenestina, ha nascosto nei pantaloni alcune confezioni di salmone e insaccati vari per un valore di circa 60 euro. Quando ha cercato di allontanarsi senza passare dalle casse, i dipendenti hanno telefonato alle forze dell'ordine. Sul posto sono intervenuti gli agenti della Polizia di Stato del Reparto Volanti, e la donna ha iniziato a dare in escandescenza, spingendo i poliziotti per fuggire ma è stata bloccata. Arrestata, dovrà rispondere di rapina aggravata.

Aggrediti gli addetti alla vigilanza

La 44enne, invece, ha commesso il furto intorno alle 13.00 del 28 agosto, dopo essere entrata in un supermercato di via Siculiana, in zona Torre Angela, dove ha tentato di rubare della merce e, dopo essere stata bloccata dagli addetti alla vigilanza, li ha aggrediti. Sul posto i poliziotti sono riusciti a bloccarla e a trarla in arresto.

Roma: I più letti