Roma, aggredisce i carabinieri mentre festeggia 18 anni: condannato

Lazio

Prima dell'aggressione erano stati lanciati sassi e bottiglie contro un'auto dei militari. Ha causato agli agenti lesioni giudicate guaribili in sette giorni

A Roma un ragazzo di 18 anni è stato arrestato e condannato per direttissima a un anno, con pena sospesa, per resistenza e lesioni. Secondo le prime ricostruzioni, alcuni giovani, suoi amici, hanno lanciato sassi e bottiglie contro un'auto dei carabinieri di passaggio durante i festeggiamenti per il suo diciottesimo compleanno. Quest'ultimo, dopo il lancio di oggetti, ha aggredito i due carabinieri che erano in servizio per attività di controllo nel parco Domizia Lucilla con calci e pugni, causando lesioni giudicate guaribili in sette giorni. Il fatto è avvenuto la notte scorsa nella zona del parco di via Lucio Amulio, zona nord di Roma. Il 18enne è legato a movimenti di estrema destra.

Roma: I più letti