Roma, cadavere trovato tra i cassonetti da un passante: un fermo

Lazio
Cadavere trovato tra i cassonetti (ANSA)

Il corpo senza vita dell'uomo è stato rinvenuto verso le 7 di mattina in via di Ponte Mammolo. Sul posto sono intervenuti i carabinieri che hanno fermato un 66enne residente in zona

Un uomo, romano di 66 anni, è stato fermato con l'accusa di omicidio dai carabinieri che indagano sul ritrovamento del cadavere di un 40enne, avvenuto verso le 7 di mattina di oggi, venerdì 23 agosto, vicino a dei cassonetti dei rifiuti in via di Ponte Mammolo, a Roma. Il corpo è stato scoperto da un passante che ha allertato il 112.

Il ritrovamento del cadavere e il fermo

Secondo quanto si apprende da fonti investigative, la vittima sarebbe un italiano senza fissa dimora e tossicodipendente, che era conosciuto nella zona. Il cadavere presenta alcune macchie di sangue sui pantaloni e il medico legale ha rilevato una ferita a una gamba. Il 66enne fermato, che si trovava agli arresti domiciliari per reati di droga, abita vicino al punto del rinvenimento del corpo e diverse tracce di sangue sono state rinvenute nei pressi del suo appartamento. Non si esclude che la vittima abbia avuto una lite la notte scorsa nell'abitazione del sospettato.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24