Roma, insonne da giorni accoltella padre e figlio: fermato

Lazio

Le vittime sono in gravi condizioni. Dopo avere assalito i due, che sono in affitto presso un immobile dell'aggressore, quest'ultimo ha chiamato i carabinieri

Nella mattinata di oggi, 6 agosto, un 50enne ha accoltellato i suoi due affittuari, padre e figlio, al termine di una lite. Il fatto è avvenuto a Roma, in zona Cassia. L’uomo, insonne da molti giorni, dopo l’aggressione ha chiamato il 112 ed è stato fermato dai carabinieri della compagnia Cassia. Si trova ora piantonato in ospedale con una ferita alla gamba. Il coltello è stato sequestrato.

Il ragazzo sarebbe in pericolo di vita

Le due vittime hanno 42 e 20 anni e sono padre e figlio. Trasportati in ospedale, hanno riportato ferite d’arma da taglio all’addome e alla schiena. Il giovane sarebbe in pericolo di vita. Secondo quanto ricostruito, la lite sarebbe scaturita dall’invito dei due al 50enne di rivolgersi a uno specialista per risolvere il problema dell’insonnia.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24