Roma, scoperta una sartoria del falso: sequestrati 4000 abiti

Lazio

Il laboratorio per la contraffazione, gestito da un 39enne, era stato creato all'interno di un appartamento in zona Romanina 

Un laboratorio sartoriale del falso, gestito da un 39enne senegalese, è stato scoperto dagli uomini della guardia di finanza in un immobile in zona Romanina. Gli uomini del 3° Nucleo Operativo Metropolitano di Roma hanno rinvenuto e sequestrato, all'interno dell'appartamento, più di 4.000 pezzi, tra capi d'abbigliamento già confezionati e altro materiale per la contraffazione, due macchine da cucire, una dotata di un software di ultima generazione in grado di riprodurre i marchi delle più celebri case di moda ricamandoli direttamente sui capi di abbigliamento, l'altra utilizzata per applicare loghi ed etichette. Sequestrata anche una chiavetta Usb contenente i file delle immagini dei brand contraffatti, bobine di filo e ferri da stiro per il confezionamento completo dei prodotti.

Roma: I più letti