Fiumicino, bimbo sale su un treno senza la madre: riuniti a Termini

Lazio
Polizia di Stato

Arrivato alla stazione di Roma, il piccolo di due anni è stato preso in custodia da una pattuglia della polfer, che lo ha accudito fino all'arrivo della mamma, alla quale è stato poi riconsegnato

Impegnata a caricare diverse valigie su un treno, in partenza per Roma da Fiumicino, una madre ha lasciato il figlio di due anni a un passeggero dello stesso treno. Ma, quando si è allontanata brevemente per timbrare il biglietto, il treno ha chiuso le porte ed è partito, lasciando la donna a terra senza il suo bambino.

L'intervento della polfer

Dopo qualche attimo di panico, il passeggero a cui il piccolo era stato affidato ha segnalato la situazione al capotreno, che a sua volta ha allertato la centrale operativa del Compartimento polizia ferroviaria. Arrivato alla stazione di Roma Termini, il bimbo è stato preso in custodia da una pattuglia della polfer, che ha intrattenuto e accudito il piccolo fino all'arrivo della mamma, alla quale è stato poi riconsegnato.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24