Fiumicino, sequestrata isola ecologica

Lazio

La Guardia di Finanza ha proceduto al sequestro dell’isola di Pesce Luna a causa di “possibili sversamento accidentali” e per malfunzionamento dell’impianto 

Nella mattinata di mercoledì 17 luglio, la Guardia di Finanza, su provvedimento del Tribunale di Civitavecchia, ha posto sotto sequestro l'isola ecologica di Pesce Luna, a Fiumicino (Roma) a causa di "possibili sversamenti accidentali" nell'area interessata dall'isola stessa e per malfunzionamento dell'impianto. Il sequestro è stato disposto a seguito di una constatazione eseguita da Arpa e Fiamme gialle, verbalizzata lo scorso 27 marzo.

Il sindaco Montino sul posto

A renderlo noto è stata l'amministrazione comunale di Fiumicino, che è venuta a conoscenza dei fatti solo oggi, a sequestro in corso. Il sindaco Montino, insieme all'assessore all'Ambiente Cini e al dirigente d'area Robusto, si è subito recato sul luogo per capire e valutare più approfonditamente l'accaduto, tenendo presente che l'eventuale chiusura prolungata dell'isola ecologica comporterà inevitabilmente una possibile disfunzione nel servizio di pulizia e smaltimento dei rifiuti cittadini.

Le parole dell'Amministrazione comunale

L’Amministrazione fa sapere che “eseguirà tutte le verifiche per risalire alle responsabilità, compresa la mancata comunicazione del verbale di marzo 2019 e i lavori eseguiti o non eseguiti come conseguenza del controllo in questione. Tutto questo per potere assumere tutte le dovute decisioni e i necessari provvedimenti”.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24