Roma, accoltella un’altra donna durante una lite: arrestata

Lazio

Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione Villa Bonelli, allertati dai vicini di casa. La 35enne ha colpito più volte la vittima con un coltello di 25 cm

È terminata con un accoltellamento la lite scoppiata oggi, 4 luglio, tra due donne ucraine in un appartamento di viale Ventimiglia, in zona Trullo, alla periferia di Roma. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione Villa Bonelli, allertati dai vicini di casa. Gli agenti hanno arrestato una 32enne con l’accusa di tentato omicidio. Stando alle prime ricostruzioni, la donna, che ospitava la connazionale e i suoi due figli piccoli nella sua abitazione, avrebbe detto alla vittima: “I tuoi figli sono maleducati”. Da lì sarebbe nata una violenta discussione, culminata con l’accoltellamento. I carabinieri hanno trovato nel lavandino della cucina e sequestrato il coltello di 25 centimetri utilizzato per l’aggressione. La vittima è stata colpita più volte ed è stata portata in ospedale in codice rosso, dove è stata giudicata guaribile in 30 giorni. In casa erano presenti anche i due bambini. 

Roma: I più letti