Roma, studente Usa annegato nel Tevere: assolto clochard

Lazio

Massimo Galioto, 44 anni, era accusato di omicidio volontario per aver spinto nel fiume Beau Solomon, 19 anni. La Procura aveva chiesto l'ergastolo

È stato assolto per non avere commesso il fatto Massimo Galioto, il clochard di 44 anni accusato di aver spinto nel Tevere Beau Solomon, studente americano di 19 anni, poi morto per annegamento. Lo hanno deciso i giudici della III Corte d'Assise di Roma. I fatti risalgono al 30 giugno 2016. L'accusa nei confronti di Galioto era di omicidio volontario.

La vicenda

La Procura aveva chiesto l'ergastolo. Secondo l'accusa, Galioto e il 19enne avrebbero litigato, e il senzatetto lo avrebbe spintonato, scaraventandolo nel fiume. Galioto fu arrestato il 7 luglio 2016, respingendo però sempre le accuse e tirando in ballo la sua ex fidanzata.

Roma: I più letti