Roma, ruba al mercatino dell’usato e accoltella vigilantes: arrestato

Lazio

L'uomo ha prima aggredito il proprietario della bancarella, a cui ha sottratto una telecamera, e poi ha ferito, senza conseguenze, un addetto alla sicurezza

Attimi di paura al mercatino dell'usato di via Ardeatina a Roma, dove un ghanese di 30 anni, senza fissa dimora, ha prima tentato di rubare la merce esposta su una delle bancarelle, ha picchiato il proprietario e infine ha aggredito uno degli addetti alla sicurezza con un coltello. A bloccare e disarmare l'uomo sono stati i carabinieri del nucleo radiomobile di Roma, che lo hanno arrestato. 

Il furto e l'aggressione

I fatti si sono svolti ieri, venerdì 19 aprile, intorno alle 13. Il 30enne ha cercato di rubare da una delle bancarelle un telefono cellulare. Scoperto dall'ambulante, ha tentato di colpire il proprietario con un pugno e ha sottratto una telecamera, per poi scappare a gambe levate, inseguito dalla vittima e da un addetto alla sicurezza. Una volta raggiunto dai due, il cittadino del Ghana ha scaraventato la telecamera a terra, mandandola in frantumi, e ha afferrato un coltello esposto in una delle bancarelle limitrofe, aggredendo gli avversari. L'addetto alla sicurezza, un bulgaro di 33 anni, è stato colpito da uno dei fendenti alla spalla destra. La lama ha solo lacerato il giubbotto che indossava.

Roma: I più letti