Roma, restaurata la Scala Santa: torna visibile dopo 300 anni

Lazio

I 28 gradini di marmo, che secondo la tradizione Gesù percorse per raggiungere l'aula del palazzo di Gerusalemme dove Pilato lo condannò a morte, potranno essere ammirati per 60 giorni fino a Pentecoste 

La Scala Santa, uno dei luoghi di Roma più sacri per la cristianità, torna visibile dopo trecento anni. Il monumento infatti, che sorge accanto alla Basilica di San Giovanni, è stato liberato della copertura di legno voluta nel 1723 da Papa Innocenzo XIII. I 28 gradini di marmo, che secondo la tradizione Gesù percorse per raggiungere l'aula del palazzo di Gerusalemme dove Pilato lo condannò a morte, potranno essere ammirati per 60 giorni fino a Pentecoste, quando verranno nuovamente coperti. Nella cerimonia di apertura straordinaria della Scala Santa, sono stati presentati i restauri dei gradini e degli affreschi cinquecenteschi a cura dei laboratori dei Musei Vaticani. Dopo la benedizione, i fedeli si sono messi in fila per salire in ginocchio la Scala. 

Roma: I più letti