Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Mostre a Roma: cosa fare nel weekend del 6-7 aprile

I titoli di Sky TG24 delle ore 8 del 5/4

8' di lettura

La diversità che diventa bellezza: due tra i più importanti illustratori spagnoli, Ana Juan e Roger Olmos, sono protagonisti all’Instituto Cervantes di Roma nella mostra "Milagros/Miracoli"

Da "Milagros, quando la diversità diventa bellezza" a "I colori del Mito" di Fiore, alias Roberto Sapienza, passando per "Roma: il racconto di 100 donne", ai Musei Capitolini, e "Viva San Lorenzo", il festival della cultura diffusa. Sono diverse le mostre alle quali, in questi giorni, si potrà assistere a Roma. Appuntamenti di cultura, e non solo, da non perdere.

Mostre ed eventi che inaugurano a Roma questa settimana

Milagros, quando la diversità diventa bellezza

La diversità che diventa bellezza, la disabilità come opportunità di crescita, l’arte che diventa uno strumento di inclusione: due tra i più importanti illustratori spagnoli, Ana Juan e Roger Olmos, sono protagonisti all'Instituto Cervantes di Roma nella mostra "Milagros/Miracoli", che affronta il tema della diversità e della cecità attraverso la magia dell'illustrazione. Allestita dal 4 aprile (alle 18.30) al 4 maggio nella Sala Dalì, l’esposizione presenta 47 tavole originali illustrate che i due artisti hanno realizzato per i rispettivi libri pubblicati da #logosedizioni - "Anna dei Miracoli" e "Lucia" -, entrambi parte della collana voluta da CBM Italia Onlus. Nell’ambito della mostra, il 5 aprile gli artisti parteciperanno a un incontro dedicato a come si possono sensibilizzare i grandi e piccoli lettori sulla disabilità e l’empatia attraverso l’arte. Orari: da mercoledì a sabato dalle 16 alle 20.

"I colori del Mito" di Fiore, alias Roberto Sapienza

Oltre 15 opere su tela per raccontare "I colori del mito", ovvero Siracusa nell’universo pittorico di Fiore, il percorso artistico di Roberto Sapienza, in arte Fiore. A cura di Eleonora De Filippis in collaborazione con Laura Midolo, la mostra si terrà a Roma presso gli spazi di Corso440 dal 6 aprile al 15 giugno 2019 con il Patrocinio del Comune di Siracusa. Nato e vissuto a Ortigia, la piccola isola nucleo al centro di Siracusa, Fiore rielabora e fonde in un linguaggio tutto personale elementi tratti dalla cultura popolare siciliana con tratti stilistici cari alla cultura figurativa europea di primo Novecento. Artista-Funambolo, tra mito e fantasia, Fiore interpreta racconti, leggende e miti della sua terra con ironia e spontaneità. Orari: dal lunedì al venerdì dalle ore 15.00 alle 19.30.

"Roma: il racconto di 100 donne" ai Musei Capitolini

Le fotografie di 100 donne, famose e comuni, per raccontare i tanti aspetti e le innumerevoli contraddizioni della capitale: è la mostra "Roma: il racconto di 100 donne" che, dal 3 aprile, sarà ospitata nei Musei Capitolini.
Donne grazie alle quali, con i suoi scatti, Jacopo Brogioni svela Roma, la protagonista del progetto fotografico firmato Treccani, promossa da Roma Capitale - Assessorato alla Crescita Culturale - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali. Nell'esposizione, curata in collaborazione con CultRise e allestita dallo studio Fuksas, ci sono donne nate a Roma e che qui hanno speso tutta la loro vita accanto a una turista che ha sognato per anni di passare nella Città Eterna solo una manciata di giorni. Ogni ritratto è contestualizzato: c'è la sindaca Raggi immortalata nell'aula Giulio Cesare dove si svolge il Consiglio Comunale, ma anche Gabriella ritratta nel suo chiosco in via Trionfale mentre fa la "grattachecca", la famosa granita romana con un'alternanza tra vita di tutti i giorni e vita sotto i riflettori. Orari: tutti i giorni dalle 09:30 alle 19:30.

"Viva San Lorenzo", il festival della cultura diffusa

Un quartiere vivo che rifiuta l’etichetta del degrado e mostra la ricchezza della sua comunità. Sono gli obiettivi di "Viva San Lorenzo", il festival della cultura diffusa, promosso dalla "Libera Repubblica di San Lorenzo" dal 4 al 18 aprile. Ad aprirlo sarà Marcello Fonte, palma d’oro a Cannes per Dogman con una performance al Nuovo Cinema Palazzo di piazza dei Sanniti. Oltre trenta le realtà che aderiscono: le librerie indipendenti, gli atelier degli artisti, aperti per l'occasione, le botteghe degli artigiani. Il negozio di dischi, i locali di musica dal vivo, le scuole di fotografia, quelle di ballo. Poi i bar delle piazze, il chiosco del parco giochi, le botteghe dei commercianti e le associazioni culturali e gli spazi sociali. Un calendario di eventi fitto ed eterogeneo: dalla visita guidata agli spazi espositivi del Pastificio Cerere alla serata di silent disco. E poi concerti, proiezioni, presentazioni di libri. È prevista la partecipazione degli scrittori Diego De Silva e Wu Ming1, del poeta Valerio Magrelli, del critico Andrea Cortellessa. E poi del visual designer Riccardo Falcinelli, della cantante Jessica Einaudi, del gruppo Le Mura e del cantante Giancane, che suonerà all’Esc nel corso della giornata di FreeInk accompagnato dal fumettista ZeroCalcare. Ci saranno i concerti della San Lorenzo Jazz Orchestra e poi mostre, corsi, laboratori, spettacoli per bambini.

Mostre ed eventi in corso a Roma a marzo 2019

Giacomo Balla, il pop 30 anni prima

Palazzo Merulana presenta Giacomo Balla. Dal Futurismo astratto al Futurismo iconico, una mostra curata da Fabio Benzi e incentrata sul famoso dipinto Primo Carnera del 1933. Un’opera eccezionale della produzione del Maestro futurista. Dipinta sui due lati, con da una parte Vaprofumo del 1926, un soggetto tipicamente futurista che fu esposto nel 1928 alla mostra personale che Balla tenne agli Amatori e Cultori di Roma e che rappresenta appieno il giocoso sistema sinestetico del futurismo balliano dell’epoca: le forme chiare, i colori tenui, metallici e dorati, intendono evocare l’impressione olfattiva che si sprigiona da un flacone di profumo; la curiosa sagoma "bucata" del quadro rappresenta con le due aperture in alto le narici che percepiscono l’odore. Visitabile fino al 17 giugno. Orari dal mercoledì al lunedì dalle ore 10 alle ore 20. Ultimo ingresso ore 19.

Mortali e Immortali, tesori del Sichuan nell'antica Cina

La mostra presenta reperti in bronzo, oro, giada e terracotta, databili dall’età del bronzo (II millennio a.C.) fino all’epoca Han (II secolo d.C.) provenienti da importanti istituzioni cinesi. L'Esposizione è realizzata sotto la guida dell’Ufficio Provinciale della cultura del Sichuan e patrocinata dall’Ambasciata della Repubblica Popolare Cinese in Italia. L’intento della Mostra è far conoscere i tratti evocativi della cultura del popolo Shu, raccontata attraverso i suoi oggetti più significativi, come le misteriose maschere in bronzo provenienti dagli scavi archeologici del sito di Sanxingdui. Visitabile fino al 18 ottobre. tutti i giorni 9.30-19.30 (la biglietteria chiude un’ora prima). Chiuso il 1° maggio. 

Roma nella camera oscura, la città che cambia

Con circa 320 immagini conservate nelle ricche raccolte del proprio Archivio Fotografico, il Museo di Roma a Palazzo Braschi celebra i 180 anni della nascita ufficiale della fotografia con uno straordinario excursus negli ambiti più significativi della storia fotografica della capitale prima dell'avvento del digitale. Visitabile fino al 22 settembre. Dal martedì alla domenica ore 10.00-19.00 la biglietteria chiude alle ore 18.00. Giorni di chiusura: lunedì (ad eccezione di lunedì 22 aprile 2019 - Pasquetta - in cui il museo sarà aperto al pubblico) e 1 maggio.

"Leonardo Da Vinci" alle Scuderie del Quirinale

Le Scuderie del Quirinale in occasione del cinquecentenario della morte di Leonardo da Vinci con il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano e insieme alla Veneranda Biblioteca Ambrosiana dedicano una mostra al celebre umanista indagando la sua opera secondo le più aggiornate linee guida museologiche e museografiche, nelle declinazioni legate alla storia dell’ingegneria, del pensiero, della cultura scientifico-tecnologica. Dalla formazione toscana, al soggiorno milanese, fino al tardo periodo romano, la mostra ripercorre l’opera di Leonardo sul fronte tecnologico e scientifico e traccerà le connessioni culturali con i suoi contemporanei, per offrire una visione finalmente ampia di questa grande figura, spesso presentata come genio isolato. Visitabile fino al 30 giugno. Orari da domenica a giovedì dalle 10 alle 20; venerdì e sabato dalle 10 alle 22.30. L'ingresso è consentito fino a un’ora prima dell’orario di chiusura. 

Robert Mapplethorpe alle Gallerie Nazionali di Arte Antica

Le Gallerie Nazionali di Arte Antica presentano dal 15 marzo al 30 giugno 2019, nella sede di Galleria Corsini a Roma, la mostra "Robert Mapplethorpe". L’obiettivo sensibile', a cura di Flaminia Gennari Santori. L’esposizione prosegue il dialogo e l’intreccio tra passato e presente iniziato con l’esposizione di ‘Parade di Picasso’ nel 2017 e la mostra ‘Eco e Narciso’ nel 2018, tratto distintivo della strategia delineata dalla direzione del museo. La mostra, che raccoglie quarantacinque opere, si concentra su alcuni temi che contraddistinguono l’opera di Robert Mapplethorpe, notissimo, rivoluzionario e controverso maestro del secondo Novecento: lo studio delle nature morte, dei paesaggi, della statuaria classica e della composizione rinascimentale. Orari: da mercoledì a lunedì dalle 8.30 alle 19.00. Giorno di chiusura: martedì. 

Mattia e Gregorio Preti a Palazzo Barberini

Le Gallerie Nazionali di Arte Antica presentano dal 22 febbraio al 16 giugno 2019, nella sede di Palazzo Barberini, la mostra "Il trionfo dei sensi. Nuova luce su Mattia e Gregorio Preti", a cura di Alessandro Cosma e Yuri Primarosa. L’esposizione, che esamina la prima attività di Mattia Preti e la sua formazione nella bottega romana del fratello Gregorio, ruota attorno all’Allegoria dei cinque sensi delle Gallerie Nazionali, una monumentale tela d’impronta caravaggesca, rimasta per anni in deposito presso il Circolo Ufficiali delle Forze Armate. Orari: da martedì a domenica dalle 8.30 alle 19.00. Lunedì chiuso.

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"