Roma, Raggi: "Al via controlli e bonifiche per impedire roghi tossici"

Lazio

"Occorre assicurare che la filiera criminale dei rifiuti non si rigeneri", spiega la sindaca di Roma. "La nostra polizia locale ha programmato disposizioni operative che garantiranno il controllo delle aree sanificate"

"I roghi tossici, conseguenza del traffico e dello smaltimento illecito di rifiuti, rappresentano una minaccia per la salute dei cittadini. Abbiamo quindi organizzato una risposta forte e incisiva, tramite operazioni di bonifica nei campi rom maggiormente colpiti da questo fenomeno". E’ quanto annuncia, tramite un post sul proprio profilo Facebook, la sindaca di Roma Virginia Raggi. "Una volta terminate le bonifiche, occorre però assicurare che la filiera criminale dei rifiuti non si rigeneri, tornando a produrre miasmi che intossicano i cittadini. Per questo - prosegue Raggi - la nostra polizia locale ha programmato disposizioni operative che garantiranno il controllo delle aree sanificate".

I controlli

"Dopo Lombroso, Salone, La Barbuta, Salviati, dalla scorsa notte è attivo anche nel campo autorizzato di Candoni un servizio di vigilanza h24 garantito dagli agenti della Polizia Locale. Durante l'intero arco della giornata - spiega ancora la prima cittadina - verrà effettuato un accurato controllo dei veicoli in accesso al campo, sia ai sensi del codice della strada che, soprattutto, per impedire che vengano introdotti rifiuti di alcun genere. Sarà inoltre previsto appositamente un turno notturno di presidio e monitoraggio. Lo schema di lavoro, a Candoni come negli altri campi rom - conclude Raggi -, sarà sempre lo stesso: Ama bonifica, la polizia locale realizzerà controlli senza sosta. Perché per tutelare la legalità e la salute dei cittadini siamo convinti che sia necessario moltiplicare sforzi e risorse".

Roma: I più letti