Roma, Ama: Corte dei Conti avvia indagine su rischio fallimento

Lazio

Lo rende noto il procuratore della Corte dei Conti del Lazio, Andrea Lupi, specificando che l'avvio del fascicolo è legato a "un esposto presentato dal consiglio d'amministrazione uscente" 

La procura della Corte dei Conti del Lazio ha "aperto il fascicolo sul rischio di fallimento che può subire l'Ama, la municipalizzata di Roma che si occupa di rifiuti, a seguito di varie vicende e per la grave crisi finanziaria che sta subendo. Per alcune fattispecie sono aperte già delle inchieste, ad esempio il credito che ha l'Ama verso Atac". Lo rende noto il procuratore della Corte dei Conti del Lazio, Andrea Lupi, al termine della cerimonia di inaugurazione dell'anno giudiziario. Il procuratore ha spiegato inoltre che l'avvio del fascicolo è legato a "un esposto presentato dal consiglio d'amministrazione uscente con riferimento all'eventuale situazione deficitaria e i rischi che può correre l'azienda a seguito di questa situazione di disavanzo molto forte. Sono segnalate diverse fattispecie", ha concluso Lupi. 

Roma: I più letti