Sorpreso a incendiare un’auto, 20enne arrestato a Pomezia

Lazio
Carabinieri_Operazione

I carabinieri hanno sequestrato una bottiglia contenente benzina e un accendino, usato per appiccare il fuoco. Il ragazzo è accusato di incendio aggravato e danneggiamento a seguito di incendio

Un 20enne sorpreso a incendiare una macchina a Pomezia, vicino Roma, è stato arrestato dai carabinieri. I militari del Nucleo operativo e radiomobile, la scorsa notte, lo hanno notato mentre armeggiava vicino a un’auto in sosta in via Santorre di Santarosa, a pochi metri da abitazioni e da un supermercato. Mentre si avvicinavano, hanno visto del fumo uscire dal vano motore dell'auto e il ragazzo allontanarsi. Gli uomini dell'Arma hanno così spento le fiamme sul nascere, limitando i danni alla parte anteriore della vettura, e hanno bloccato l'autore del rogo.

La perquisizione

Il giovane è stato perquisito e i carabinieri hanno sequestrato una bottiglia contenente benzina e un accendino, utilizzato per appiccare il fuoco. L'arrestato è stato accompagnato in caserma, dove sarà trattenuto all'interno delle camere di sicurezza in attesa del giudizio di convalida e del rito direttissimo, così come disposto dal sostituto procuratore della Procura di Velletri. Il 20enne dovrà rispondere di incendio aggravato e danneggiamento a seguito di incendio.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.