Roma, non pagano tassa di soggiorno: sequestro da un milione di euro

Lazio
Fotogramma_Guardia_di_Finanza

Sequestro preventivo da oltre un milione di euro nei confronti di una società che gestisce una struttura ricettiva. Gli amministratori non avrebbero versato la tassa di soggiorno  

Gli agenti della divisione amministrativa della polizia di Stato, su disposizione del Gip Tamara De Amicis, che ha recepito la richiesta del PM Alberto Pioletti, hanno effettuato il sequestro preventivo di oltre un milione di euro nei confronti di due amministratori della società Italia Resort, che gestisce la struttura ricettiva Alta Quota Palacavicchi a Roma.

Il mancato versamento della tassa di soggiorno

La società è accusata di non aver versato per tre anni, dal 2015 fino al 30 giugno 2018, la tassa di soggiorno al Comune di Roma. La tassa, codificata nel 2010, prevede un contributo a carico di chi alloggia nelle strutture alberghiere, da applicare secondo criteri di gradualità. Nelle scorse settimane la procura ha effettuato una serie di sequestri nei confronti di imprenditori alberghieri, tutti accusati di essersi intascati la tassa, senza disporre il versamento al Comune.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.