Frosinone, fiume Sacco invaso dalla schiuma: avviati i controlli

Lazio
GettyImages-fiume_inquinamento

La Capitaneria di Porto di Gaeta ha inviato pattuglie alla foce del Liri per campionare le schiume, così come hanno fatto Arpa Lazio e la polizia locale di Ceccano 

Il Reparto Ambientale Marino è stato attivato dal ministro dell'Ambiente, Sergio Costa, per analizzare le cause dello sversamento di schiuma bianca osservato da ieri sera nel fiume Sacco, all'altezza della città di Ceccano, in provincia di Frosinone. Il fenomeno, rileva il ministero in una nota, "è stato riscontrato altre due volte, sempre in coincidenza con orari notturni e dopo forti piogge". Il ministero rende noto che la Capitaneria di Porto di Gaeta ha inviato pattuglie alla foce del Liri per campionare le schiume, così come hanno fatto l'Arpa Lazio e la polizia locale di Ceccano. "Attendiamo i risultati delle analisi - ha detto Costa proseguendo - Seguo con attenzione e in prima persona ogni fase di questa tragedia". Rivolgendosi ai cittadini preoccupati il ministro ha affermato: "Non sono da soli, andremo fino in fondo. Interesserò tutti gli organi politici e istituzionali a tutti i livelli, a cominciare dalla prefettura che rappresenta il governo sul territorio".

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.