Roma, sequestrato pesce in ristoranti: multe per 15mila euro

Lazio
GettyImages-pesce

È stata accertata in diverse attività commerciali la detenzione di prodotto ittico privo di tracciabilità o etichettato non correttamente 

Sequestrati 171 chilogrammi di prodotti destinati al consumo e stabilite 11 sanzioni amministrative per detenzione di pesce privo di tracciabilità, per un totale di 15.500 euro. È il bilancio di un'operazione del personale militare della Capitaneria di Porto - Guardia Costiera di Roma-Fiumicino, a seguito di una mirata attività di polizia giudiziaria sulla filiera della pesca.

Prodotto ittico privo di tracciabilità

È stata accertata in diverse attività commerciali, tra cui dei ristoranti romani, la detenzione di prodotto ittico privo di tracciabilità o etichettato in modo non corretto. Inoltre all’interno di un esercizio commerciale di grande distribuzione sono stati rinvenuti molluschi bivalvi conservati in vasche contenenti acqua dolce. Le operazioni di controllo della Guardia Costiera proseguiranno ininterrottamente su tutto il territorio, a tutela della salute dei consumatori della vasta zona del litorale e dell'hinterland romano, proprio in vista dell’avvicinarsi delle festività natalizie dove aumenta l'acquisto ed il consumo a tavola di pesce. 

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.