Roma, spaccia droga e si allontana con 22enne: arrestato a San Lorenzo

Lazio

L’uomo, un 38enne tunisino, avrebbe promesso alla ragazza delle sostanze stupefacenti e le avrebbe poi chiesto di seguirlo. L’allarme dato dalla madre della giovane 

I carabinieri della stazione di San Lorenzo, a Roma, hanno arrestato un 38enne tunisino con precedenti per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

L'intervento dei carabinieri

I militari lo hanno sorpreso la scorsa notte, in via Tiburtina, ad altezza piazzale del Verano, mentre si stava allontanando a piedi con una ragazza, una studentessa universitaria di 22 anni con problemi di fragilità mentale e appena lasciatasi con il ragazzo. Alla vista dei carabinieri, il 38enne ha tentato di disfarsi di cinque involucri contenenti marijuana, gettandoli a terra. 

L'allarme

L’allarme è scattato intorno alle 2.30 del mattino a piazza dell’Immacolata, quando la mamma della ragazza, un'italiana di 45 anni, ha segnalato a una pattuglia di carabinieri che la figlia era uscita di casa con un suo amico ore prima, e risultava irraggiungibile sul cellulare. I militari hanno subito rintracciato la giovane.

Le dichiarazioni della ragazza

Dalle successive dichiarazioni della ragazza è emerso come l’uomo l'avesse avvicinata promettendole della sostanza stupefacente, e le avesse chiesto di seguirlo in un luogo più appartato, dove effettivamente si stavano recando quando i carabinieri li hanno raggiunti.

Roma: I più letti