Roma, causò incidente e non soccorse: a processo figlio di Vasco Rossi

Lazio
prescrizione

Il procedimento per Davide Rossi è stato fissato per il prossimo 15 gennaio. È accusato di lesioni personali stradali gravi e omissione di soccorso stradale 

Provocò un incidente stradale e non prestò soccorso alle vittime. Per questo, Davide Rossi, 32 anni, primo figlio del famoso cantautore Vasco Rossi, è stato citato a giudizio dalla Procura di Roma. Il procedimento è stato fissato per il prossimo 15 gennaio, davanti al giudice monocratico della Capitale. I reati che gli sono stati contestati sono lesioni personali stradali aggravati e omissione di soccorso. Sarà processato anche Simone Spadaro, 33 anni, che era in auto con lui quando avvenne l’incidente. Per quest’ultimo, l’accusa è di favoreggiamento, per aver aiutato il figlio del cantante ad eludere le indagine, dichiarando di essere stato lui al volante e di essere il responsabile del sinistro, sottoscrivendo il modulo di constatazione amichevole.

La dinamica dell'incidente stradale 

L’incidente automobilistico avvenne il 16 settembre del 2016 a Roma, nel quartiere della Balduina. Davide Rossi, a bordo della sua Audi, all’altezza dell’incrocio tra via Donato e via Galimberti, si scontrò con un’altra vettura, a bordo della quale viaggiavano due donne, che riportarono ferite guaribili in 40 giorni. Nel capo d’imputazione si legge che Rossi procedeva ad alta velocità e non si fermò all’alt. Dopo l’impatto, Rossi non prestò assistenza alle vittime e si allontanò dal luogo del sinistro.  

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.