Cadavere in un canale a Fiumicino, si indaga per omicidio

Lazio
ANSA-vigili_fuoco

Si tratta di Maria Tanina Momilia, 39 anni. Il cadavere è stato ritrovato lunedì mattina da due operatori durante una bonifica in un canale a Fiumicino. Si indaga per omicidio

I carabinieri indagano per l'omicidio di Maria Tanina Momilia, la donna di 39 anni scomparsa domenica mattina, il cui cadavere è stato ritrovato nel canale di bonifica a Fiumicino. Il marito e i famigliari della vittima avevano lanciato un appello sui social network: "Mia moglie è sparita nel nulla, non si hanno più notizie di lei da questa mattina, vi prego aiutatemi", lo straziante messaggio.

Riconosciuta dal fratello

A dare l'allarme, intorno alle 9 di lunedì 8 ottobre, due operatori del Consorzio di bonifica. Sul posto sono intervenuti gli agenti di polizia e i carabinieri. Per il recupero del cadavere è stato richiesto l'intervento di vigili del fuoco, sommozzatori, vigili urbani e personale del 118. I familiari sono accorsi, intorno alle 13.20, all'obitorio, dove il fratello l'ha riconosciuta.
I carabinieri, che dovranno ricostruire gli ultimi movimenti della donna e che stanno ascoltando alcune persone, indagano per omicidio. Sarà l'autopsia, poi, a stabilire l'esatta causa del decesso.

Roma: I più letti