Roma, arrestato rapinatore: minacciava minorenni con una siringa

Lazio
volante_polizia_ansa

Sorpreso l’uomo che terrorizzava gli adolescenti di Cinecittà, derubandoli sotto minaccia. Una siringa usata veniva mostrata alle vittime, minorenni, per spingerle a consegnare gli averi senza fare resistenza 

È stato arrestato il 39enne romano che derubava i minorenni del quartiere Cinecittà con un peculiare modus operandi: li intimidiva mettendo in mostra una siringa. Il colpevole, disoccupato e con precedenti, è stato individuato dai carabinieri grazie alla denuncia di un 16enne, lo scorso gennaio. La vittima aveva raccontato di essere stato avvicinato da un uomo che lo avrebbe minacciato con una siringa, intimandogli di consegnare soldi e smartphone.

Il 39enne, oltre a essere responsabile dell’episodio di gennaio, è stato riconosciuto come il presunto autore di altre rapine nello stesso quartiere, svoltesi con modalità analoga. Il suo bersaglio erano sempre minorenni. Delle indagini si è occupato il procuratore aggiunto Lucia Lotti, alla guida del gruppo reati gravi contro il patrimonio e gli stupefacenti della Procura. Il ladro, che deve rispondere di rapina aggravata, è agli arresti domiciliari nella sua abitazione di Centocelle.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.