Chi è Paolo Zangrillo, nuovo ministro della Pubblica Amministrazione del governo Meloni

Politica
©Ansa

Parlamentare di Forza Italia, ha una lunga esperienza come manager in aziende quali Magneti Marelli, Fiat Powertrain e Iveco. È fratello di Alberto, medico personale di Silvio Berlusconi e Presidente del Genoa: ecco la sua biografia

Paolo Zangrillo è il nuovo ministro della Pubblica Amministrazione nel governo Meloni. È parlamentare dal 2018, prima alla Camera nella XVIII legislatura e ora al Senato, eletto nelle liste di Forza Italia. Genovese, ha una lunga carriera come manager d’azienda. È il fratello di Alberto, medico personale di Silvio Berlusconi e Presidente del Genoa, di cui entrambi sono tifosi. Ecco la sua biografia (LO SPECIALE DI SKY TG24 SUL GOVERNO).

Le esperienze da manager

leggi anche

Tempi di formazione dei governi: a Berlusconi e Conte i record

Paolo Zangrillo è nato a Genova, ha 60 anni ed è laureato in giurisprudenza e ha una lunga esperienza come manager di grandi aziende quali Magneti Marelli, Fiat Powertrain e Iveco. Ha conseguito la laurea nel 1987 all'università degli Studi di Milano. Successivamente ha lavorato alla Magneti Marelli per 17 anni con diversi incarichi e arrivando a ricoprire la carica di Vice President of Human Resources. Quindi ha trascorso quasi 5 anni come Senior Vice President Human Resources alla Fiat Powertrain Technologies Spa. Successivamente è stato Senior Vice President Human Resources alla Iveco per approdare poi come Direttore Personale e Organizzazione di Acea, dove ha ricoperto tale carica per quasi 6 anni.

L’attività politica

Oltre all’esperienza nel mondo aziendale, Paolo Zangrillo è anche attivo in politica: nel marzo del 2018 è infatti stato eletto alla Camera dei Deputati nelle liste di Forza Italia. Alle elezioni politiche del 25 settembre 2022 è diventato senatore, sempre per il partito di Silvio Berlusconi. Ha ottenuto oltre il 50% dei voti nel suo collegio uninominale del Piemonte. Zangrillo, secondo quanto riporta l’Ansa, è a favore

della Tav Torino-Lione e a una profonda riforma del Reddito di Cittadinanza.

L'errore nella comunicazione dell'assegnazione del ministero

Il 21 ottobre 2022, il nome di Zangrillo è stato al centro di un errore commesso dalla nuova premier Meloni nel leggere la lista dei ministri subito dopo che Mattarella le aveva conferito l'incarico, poiché ha invertito due ministeri. L'errore riguarda il ministero della Pubblica amministrazione e il ministero per l'Ambiente e la Sicurezza energetica: il primo era stato assegnato erroneamente a Gilberto Pichetto Fratin, mentre per il secondo era stato indicato Paolo Zangrillo. Dopo essersi accorto dello sbaglio, l'ufficio stampa della leader di FdI ha comunicato con una nota la rettifica: "Si precisa che a causa di un errore di trascrizione nella stesura della lista dei ministri sono stati erroneamente invertiti due nom. Di seguito l'indicazione corretta: senatore Gilberto Pichetto Fratin, ministro dell'Ambiente e della sicurezza energetica. Onorevole Paolo Zangrillo, ministro della Pubblica amministrazione". 

zangrillo
Il ministro Zangrillo

Politica: I più letti