Luciana Lamorgese, chi è il ministro dell’Interno del governo Draghi

Politica
©Ansa

Nata a Potenza l’11 settembre 1953, la responsabile del Viminale è laureata in giurisprudenza. È stata prefetto di Milano dal febbraio 2017 all’ottobre 2018. Ha svolto numerosi incarichi prima di accettare di far parte nel 2019 del secondo governo guidato da Conte. Nel febbraio 2021 è stata confermata anche nell’esecutivo di Mario Draghi

Luciana Lamorgese è il ministro dell'Interno del governo Draghi (TUTTI I MINISTRI DEL GOVERNO DRAGHI). È stata riconfermata al Viminale dopo aver svolto lo stesso incarico anche nel precedente esecutivo guidato da Giuseppe Conte. Nata a Potenza l’11 settembre 1953, la responsabile dell’Interno è sposata e ha due figli. Laureata in giurisprudenza, avvocato, è stata prefetto di Milano dal 13 febbraio 2017 al 1 ottobre 2018. E ha svolto numerosi incarichi prima di accettare nel 2019 il ruolo da ministro per la prima volta.

Gli incarichi

L'1 gennaio 1989 è stata nominata Viceprefetto Ispettore e poi Viceprefetto dall'1 gennaio 1994. Ha lavorato nella Prefettura di Varese e a Roma presso il Ministero, alla Direzione Generale per l'Amministrazione Generale e per gli Affari del Personale, dal dicembre 1980, dove ha prestato servizio dapprima presso la Divisione Affari Generali e quindi, dal dicembre 1985, presso l'Ufficio Studi per l’Amministrazione Generale e per gli Affari Legislativi. Ha poi lavorato all’Ufficio Centrale per gli Affari Legislativi e le Relazioni Internazionali, dove è stata Direttore dell'Ufficio Ordinamento della Pubblica Amministrazione.

lamorgese
©LaPresse

La carriera: da prefetto a ministro

vedi anche

Governo, Mario Draghi legge la lista dei ministri al Colle. VIDEO

Nominata Prefetto il 28 luglio 2003, ha svolto le seguenti funzioni: direttore Centrale per le risorse umane presso il Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali; Vice Capo Dipartimento per l'espletamento delle funzioni vicarie presso il Dipartimento per le politiche del personale dell'amministrazione civile e per le risorse strumentali e finanziarie; Vicecapo di gabinetto per l'espletamento delle funzioni vicarie. È divenuta prefetto di Venezia, dal 12 gennaio 2010. Il 20 maggio 2011 è stata nominata anche Soggetto Attuatore per l'espletamento di tutte le attività necessarie per l'individuazione, l'allestimento o la realizzazione e la gestione delle strutture di accoglienza nella Regione Veneto. Lamorgese è stata anche Capo del Dipartimento per le politiche del personale dell'amministrazione civile e per le risorse strumentali e finanziarie, dal 10 gennaio 2012. Dal 19 luglio 2013 al 12 febbraio 2017 ha svolto le funzioni di Capo di Gabinetto del Ministero dell'Interno. Dal 5 settembre 2019 ha ricoperto la carica di ministro dell’Interno nel governo Conte-bis, succedendo a Matteo Salvini. Terza donna nella storia a ricoprire questo incarico, ha mantenuto la guida del Ministero anche nell’esecutivo Draghi.

Politica: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24