Elezioni Comunali Agrigento, chi sono i candidati. Come e quando si vota

Politica
candidati sindaci agrigento 2020

Sono cinque gli sfidanti del sindaco uscente Lillo Firetto. Seggi aperti domenica 4 ottobre dalle 7 alle 23 e lunedì 5 ottobre dalle 7 alle 15, eventuale ballottaggio il 18 e il 19 ottobre. Sarà eletto chi otterrà il 40% dei voti

C’è anche Agrigento tra i Comuni che quest'anno eleggeranno il nuovo sindaco e rinnoveranno il Consiglio comunale. Nella città siciliana si voterà per le amministrative il 4 e il 5 ottobre e non il 20 e il 21 settembre, quando invece si andrà alle urne per le Comunali in altre città italiane, ma anche per il referendum sul taglio dei parlamentari, per le Regionali in 7 regioni e per le Suppletive in alcune zone del Veneto e della Sardegna (LA GUIDA). Sono cinque i candidati che sfidano il sindaco uscente, Lillo Firetto.

Quando si vota

approfondimento

Elezioni comunali 2020: come e quando si vota

Le urne saranno aperte per due giornate anche per evitare assembramenti (il voto è già slittato dalla scorsa primavera a settembre a causa dell'emergenza coronavirus): domenica 4 ottobre i seggi saranno aperti dalle 7 alle 23 e lunedì 5 dalle 7 alle 15. Eventuale ballottaggio il 18 e il 19 ottobre.

Il sistema elettorale

leggi anche

Elezioni e referendum, tutti gli sconti su treni e voli

Ad Agrigento, l’elezione del sindaco è diretta: se al primo turno nessuno dei candidati ottiene il 40% (in Sicilia la legge elettorale non prevede la maggioranza assoluta) si procederà al ballottaggio, tra i due candidati più votati. Ciascun candidato può essere collegato a una o più liste. Previsto un premio di maggioranza: alle liste collegate al candidato sindaco che risulta vincitore verrà attribuito il 60% dei seggi per garantire una maggiore governabilità. Prevista anche una soglia di sbarramento: per entrare in Consiglio comunale una lista singola deve ottenere almeno il 3% dei voti.

Come si vota

approfondimento

Elezioni e referendum di settembre 2020: quando e cosa si vota

Ciascun elettore ha diritto di votare per un candidato alla carica di sindaco e per una delle liste ad esso collegate. Qualora l'elettore tracci un segno sia su un contrassegno di lista sia sul nominativo del candidato alla carica di sindaco collegato alla lista votata, il voto si intende validamente espresso per la lista votata e per il candidato alla carica di sindaco. Il voto espresso per una lista vale anche come voto a favore del candidato alla carica di sindaco collegato. L’elettore può tracciare un segno solo sul nome del candidato alla carica di sindaco senza esprimere un voto per la lista o una delle liste che lo sostengono. In questo caso il voto va attribuito solo al candidato sindaco. Previsto il voto disgiunto.

Chi sono i candidati

approfondimento

Referendum sul taglio dei parlamentari, le ragioni del Sì e del No

Sono sei i candidati a sindaco ad Agrigento. Ecco chi sono in ordine alfabetico.

 

Marcella Carlisi, classe 1973, è la candidata del Movimento cinque stelle. Ingegnere chimico, nel giugno 2015 è diventata consigliere comunale di Agrigento per i pentastellati.

 

Daniela Catalano, classe 1978, avvocato, sostenuta da Lega e Fratelli d’Italia, è presidente del consiglio comunale uscente.

 

Lillo Firetto, classe 1965, appoggiato da una parte del Pd e da liste civiche, è il sindaco uscente. Laureato in Economia, in passato è stato anche primo cittadino di Porto Empedocle.

 

Angela Galvano, classe 1978, avvocato, è consigliera comunale uscente. Ha l’appoggio di Articolo 1, Socialisti e altre liste di sinistra.

Francesco Miccichè, classe 1958, medico, è sostenuto dalle liste Facciamo squadra per Agrigento, Uniti per la città, Cambiamo rotta per Agrigento e Vox Italia.

 

Marco Zambuto, classe 1973, è il candidato di Forza Italia, Udc e Diventerà Bellissima. Dal 2007 al 2014 è già stato sindaco di Agrigento.

candidati sindaco agrigento 2020
I sei candidati a sindaco di Agrigento. In alto da sinistra: Marcella Carlisi, Daniela Catalano e Lillo Firetto. In basso da sinistra: Angela Galvano, Francesco Miccichè e Marco Zambuto

Politica: I più letti