Ballottaggio elezioni comunali Catanzaro, il nuovo sindaco è Nicola Fiorita

Politica
Facebook

Nel capoluogo calabrese il candidato di centrosinistra e M5S ha battuto con il 58,24% delle preferenze l'avversario Valerio Donato (41,76%), appoggiato dal centrodestra. Fiorita: "È una grande responsabilità per noi e per me, sicuramente, ma è anche un fatto straordinario poter servire la propria città"

ascolta articolo

È Nicola Fiorita il nuovo sindaco di Catanzaro. Il candidato appoggiato da Pd e M5S ha raccolto il 58,24% delle preferenze e ha battuto Valerio Donato (41,76%), appoggiato dal centrodestra (LE ELEZIONI IN DIRETTA - LO SPECIALE SULLE COMUNALI DI SKY TG24).

Fiorita: "Penso che servire la propria città sia la cosa più bella"

leggi anche

Ballottaggio comunali, Letta: "Risultato rafforza il governo"

"Un risultato straordinario. Per la prima volta Catanzaro apre una pagina totalmente nuova fatta di partecipazione popolare, di gioia, di speranza - ha detto Fiorita - È una grande responsabilità per noi e per me, sicuramente, ma è anche un fatto straordinario poter servire la propria città, da sindaco, per il bene di tutta la comunità". "Il mio primo pensiero, da sindaco - ha aggiunto - è per le persone che vogliono delle risposte. E le vogliono presto. È una grande responsabilità. Ci metteremo subito al lavoro. Sappiamo che sarà difficile, ma sappiamo anche che sarà bellissimo. Catanzaro ha eletto il suo sindaco e i suoi consiglieri. Adesso dovremo dare tutti insieme le risposte che la città aspetta e merita". Tanti i sostenitori che si sono ritrovati sotto i balconi della segreteria elettorale di Fiorita, accanto al Municipio. "Il nostro - ha detto ancora Fiorita - è un progetto che viene da lontano e che passa attraverso la restituzione di una speranza a Catanzaro. Adesso siamo felici e penso che servire la propria città sia la cosa più bella che possa capitare ad una persona. Vivo questa cosa con grande senso di responsabilità. Il centrodestra ha fatto un disastro anche in questa campagna elettorale, costruendo un progetto non credibile a cui si è aggiunto all'ultimo momento anche Fratelli d'Italia e questo forse ci ha aiutato. La verità vera è che questa città voleva cambiare. Voleva sperare e fidarsi di qualcuno".

L'anatra zoppa

Per il nuovo sindaco di Catanzaro ci sarà adesso da gestire un Consiglio comunale la cui maggioranza è composta da elementi candidatisi con Donato. Anche se sin da ora si profilano possibili movimenti all'interno dell'Assemblea, con alcuni consiglieri che sarebbero già pronti a passare nelle fila dello schieramento di Fiorita. Se così non dovesse essere, ogni provvedimento della Giunta dovrà essere necessariamente frutto di compromessi tra la maggioranza del Consiglio, schierata con Donato, e la minoranza espressione del sindaco eletto. Il fenomeno, cosiddetto, dell'"anatra zoppa" che potrebbe provocare non pochi problemi nella gestione dell'ente.

I risultati del primo turno

leggi anche

Elezioni comunali, ballottaggi: alle 23 affluenza definitiva al 42,19%

Al primo turno del 12 giugno, Donato aveva conquistato il 44,01 % delle preferenze, mentre Fiorita il 31,71%. Per il ballottaggio non c’è stato nessun apparentamento tecnico, ma Antonello Talerico - terzo al primo turno con il 13,12% - aveva dichiarato il suo appoggio a Fiorita, mentre la lista Noi con l’Italia che lo sosteneva ha dichiarato di “non dovere esprimere alcuna indicazione di voto”. La deputata di Fratelli d'Italia Wanda Ferro, candidata al primo turno alla guida di una lista con il simbolo del partito che ha ottenuto più del 9%, aveva invece espresso il suo sostegno a Donato: “Abbiamo deciso di sostenere il suo progetto civico insieme alle altre forze politiche di centrodestra con cui governiamo con ottimi risultati la Regione Calabria”. Da altre forze politiche e dagli altri due candidati del primo turno, Francesco Di Lieto e Nino Campo, non c’era stata alcuna indicazione di voto.

Politica: I più letti