Quirinale, Letta: "L'operazione Casellati fa saltare tutto"

Politica

Il segretario del Pd boccia la "carta coperta" di Salvini per candidare al Colle la presidente del Senato. Sulla stessa linea anche il leader di Italia Viva Matteo Renzi, che nel pomeriggio ha incontrato il capo dei dem: "No a nomi che spaccano la maggioranza"

Un secco no da parte del segretario Pd Enrico Letta alla “carta" che Matteo Salvini ha tenuto coperta finora per candidare una personalità di centrodestra al Colle, ossia quella di Maria Elisabetta Alberti Casellati, attuale presidente del Senato. "Proporre la candidatura della seconda carica dello Stato, insieme all'opposizione, contro i propri alleati di governo sarebbe un'operazione mai vista nella storia del Quirinale. Assurda e incomprensibile. rappresenterebbe in sintesi il modo più diretto per far saltare tutto", ha scritto su Twitter il leader dem (QUIRINALE: LO SPECIALE - IL SONDAGGIO - LE CURIOSITÀ - TUTTI GLI AGGIORNAMENTI LIVE).

L'incontro del segretario Pd con Renzi: "No a nomi che spaccano la maggioranza"

leggi anche

Chi è Elisabetta Casellati, candidata alla presidenza della Repubblica

Nel corso della giornata Letta ha anche incontrato Matteo Renzi alla Camera, negli uffici del gruppo Italia Viva. Il colloquio, riferiscono fonti del Nazareno, è servito a concordare i prossimi passi. Il segretario Dem ha confermato che il Pd è contrario ad una candidatura di parte che spacchi la maggioranza. E che farà il possibile per bloccarla. La linea è la stessa del leader di Iv: "No a candidature che dividono la maggioranza: Matteo Renzi - spiegano fonti di Iv - concorda con Enrico Letta sulla necessità di evitare nomi che mettano a rischio la coalizione che sostiene il governo".

Politica: I più letti