Comunali Sardegna, affluenza in calo: vota il 60% degli elettori. Olbia al centrodestra

Politica
©Ansa

Sono 98 i comuni sardi in cui i cittadini hanno scelto i nuovi sindaci domenica 10 e lunedì 11 ottobre. Bassa partecipazione: quattro elettori su dieci non hanno votato. Tre i comuni al di sopra dei 15mila abitanti. Passa al primo turno Nizzi a Olbia e Morittu (centrosinistra) a Carbonia. A Capoterra si va al ballottaggio tra Piga e Garau

Sono 98 i comuni sardi in cui i cittadini sono andati a votare, domenica 10 e lunedì 11 ottobre, per eleggere i nuovi sindaci e consigli comunali. Con dati ancora parziali in diverse località, il risultato più sicuro è quello della bassa affluenza. Ha votato il 60,9% degli aventi diritto, in calo di circa sei punti percentuali rispetto alla precedente tornata elettorale: quattro elettori su dieci non sono andati a votare. Nei tre comuni con più di 15mila abitanti al voto, vince il centrodestra con Settimo Nizzi a Olbia e il centrosinistra con Pietro Morittu a Carbonia. La lista civica di Beniamino Piga è in vantaggio a Capoterra, ma sotto il 50%: si andrà al ballottaggio, domenica 24 e lunedì 25 ottobre (LO SPECIALE ELEZIONI - I RISULTATI).

I risultati a Olbia

leggi anche

Elezioni comunali in Sicilia, i risultati delle Amministrative

Settimo Nizzi, candidato uscente di Forza Italia, sostenuto da sei liste di centrodestra, sarà di nuovo sindaco di Olbia, senza andare al ballottaggio: per lui il 52,08% dei voti, contro il 47,92% di Augusto Navone (centrosinistra e MoVimento Cinque Stelle).

I risultati a Carbonia

vedi anche

Elezioni comunali 2021, a Varese ballottaggio tra Galimberti e Bianchi

Nessun secondo turno anche a Carbonia, dove Pietro Morittu, centrosinistra, ha preso il 65,75% dei voti, staccando di molto gli avversari Luca Pizzuto (sindaco uscente sostenuto da sinistra e M5s, al 21,31%) e Daniela Grau (centrodestra, 12,95%). 

I risultati a Capoterra

vedi anche

Comunali: in Sardegna affluenza del 60,9%, calo di 6 punti

Con il 40,63% dei voti, in vantaggio a Capoterra è il candidato civico Beniamino Piga, seguito da Beniamino Garau (sostenuto da Lega, Partito Sardo d’Azione, Sardegna 20venti e Capoterra Nuova, 28,87%) e Gianluigi Marras (centrodestra, 17,95%).

I comuni con una sola lista

vedi anche

Comunali: Letta, solo la sinistra unita batte la destra

A Nureci, nell’Oristanese, l’astensione si è fatta sentire più che altrove: non è stato raggiunto il quorum del 40% fissato in presenza di una sola lista. Già eletti invece i 24 sindaci degli altri 35 centri dove era stata presentata una sola lista. Confermato Michele Carboni a Nughedu San Nicolò, eletta Giovannina Fresi a Monteleone Roccadoria, terzo mandato per Francesco Dui ad Ardara ed elezione di Federico Tolu a Muros. Francesco Ledda è il nuovo sindaco di Alà dei Sardi, Maurizio Cadau quello di Belvì, Salvatore Chisu di Borore, Alessandro Loche di Loculi, Ilenia Vacca di Ovodda, Christian Loddo di Talana, Gian Pietro Arca di Silanus, Anna Assunta Chironi di Triei. A Baradili, il paese più piccolo della Sardegna, la guida del comune va ad Anna Maria Camedda; a Bonarcado ad Annalisa Mele. Confermato per la terza volta Fausto Piga a Barrali, mentre Stefano Soro è sindaco di San Nicolò Gerrei. Leonardo Usai eletto a Villasalto, Antonio Munzittu a Decimoputzu, Alessio Pirras a Selegas, Martino Picchedda a Turri. 

Politica: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24