M5s, Conte: "Formulerò una proposta sul doppio mandato e coinvolgeremo gli iscritti"

Politica
©Ansa

L'ex presidente del Consiglio, intervistato a "Mezz'ora in più" su Rai Tre, si dice pronto ad affrontare una delle questioni più spinose per il Movimento 5 Stelle, quella del vincolo a un massimo di due elezioni. Ma parla anche di una riorganizzazione: "Sicuramente ci saranno nuovi organi che condivideranno la responsabilità politica con il nuovo leader"

Giuseppe Conte pensa a una proposta sul doppio mandato. "Mi assumerò la responsabilità di formulare una proposta nel quadro della ragionevolezza e poi coinvolgeremo gli iscritti", ha detto a Mezz'ora in più, su Rai Tre. Parla poi di una nuova organizzazione del Movimento 5 Stelle: "Non avremo la forma del partito tradizionale, quella novecentesca, perché sta attraversando un forte deficit. Avremo una struttura organizzativa in forma light ma ci sarà".

"Quando affronteremo il codice etico ce ne occuperemo"

approfondimento

Casaleggio a Sky TG24: "In M5s violazioni dei principi fondativi"

L’ex presidente del Consiglio chiarisce che il doppio mandato non è e non sarà nel nuovo statuto, ma nel codice etico: "Quando affronteremo il codice etico ce ne occuperemo". E aggiunge: "C'è la posizione di Grillo, da considerare". Ma ha lasciato intendere che da parte sua c’è apertura a riconsiderare il vincolo di un massimo di due mandati per chi è eletto nel Movimento 5 Stelle.

"Nuovi organi che condividano la responsabilità politica"

approfondimento

M5s, Casaleggio lascia. Conte: “Strade divise, ma c’è rispetto"

Quanto alla nuova organizzazione del Movimento 5 Stelle, ha spiegato: “Sicuramente ci saranno nuovi organi che condivideranno la responsabilità politica con il nuovo leader. Ci sarà un consiglio nazionale formato da rappresentanti dei gruppi parlamentari, con una parte eletta direttamente dagli iscritti”. “Andremo verso un sistema misto – ha detto Conte -. Mi auguro ci sia un giusto mix tra una struttura, che avrà una funzionalità piramidale, e un ampio coinvolgimento degli iscritti. La democrazia diretta, partecipata, deve continuare a essere un caposaldo del Movimento cinque stelle”.

"Ci avviciniamo a un evento di presentazione"

approfondimento

Conte: "Proporrò riforma costituzionale che rafforzi il sistema Paese"

Conte dice che è arrivato il momento di mostrare quale sarà il nuovo progetto politico: “Ci avviciniamo a un evento di presentazione, fra 7-10 giorni massimo, vorrei che ci fosse la presentazione, la proposta politica e il progetto complessivo”. L’ex presidente del Consiglio anticipa però che non si parlerà di ricreare un’alleanza di centrosinistra. Ha allontanato anche l’ipotesi di una svolta presidenzialista del Movimento: “Non ci sono in questo scorcio di legislatura le condizioni per discutere un grande progetto di riforma costituzionale, ma bisogna rendere più stabili i governi. Oggi non è possibile discutere di svolta presidenzialista, non ci sono le condizioni, ma l'idea è una sfiducia costruttiva, rafforzare i poteri del presidente del Consiglio”.

Politica: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24