Di Maio si scusa con l’ex sindaco di Lodi: “Stop alle gogne mediatiche

Politica

In una lettera al Foglio l’esponente M5S interviene sull’assoluzione di Uggetti: “Le modalità con cui abbiamo fatto battaglia appaiono adesso grottesche e disdicevoli”. L’ex primo cittadino: “Contento, spero sia il ravvedimento sincero”

"Le modalità con cui abbiamo fatto battaglia contro l'ex sindaco, anche alla luce dell'assoluzione di questi giorni, appaiono adesso grottesche e disdicevoli". Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio scrive una lettera aperta a "Il Foglio" per chiedere scusa all'ex primo cittadino di Lodi, Simone Uggetti, sottoposto nel 2016 "a una gogna mediatica" per una vicenda giudiziaria dalla quale ora è stato assolto. "Sono contento delle scuse, spero che il suo ravvedimento sia sincero", dice Uggetti: "Spero che possa essere utile alle tante persone che sono state additate e linciate prima che si accertassero i fatti".

"Basta con la gogna"

Nella lettera Di Maio ribadisce la necessità di trasparenza e integrità per chi è nelle istituzioni ma dice basta "all'utilizzo della gogna come strumento di campagna elettorale". E aggiunge: "Con grande franchezza vorrei aprire una riflessione che credo sia opportuno che anche la forza politica di cui faccio parte affronti quanto prima".

Renzi: “Meglio tardi che mai”

Tra le reazioni alle parole di Di Maio anche quella del leader di Italia Viva Matteo Renzi: "Creando un ‘clima infame’ hanno vinto le amministrative 2016. Ma adesso si scusano, segno che qualcosa sta davvero cambiando. Meglio tardi che mai".

Politica: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.