Covid, Costa: possibile vaccini studenti a settembre

Politica

Lo dice il sottosegretario alla Salute, precisando tuttavia come al momento "l'ipotesi di un obbligo generalizzato per la vaccinazione anti-Covid appaia prematura"

"Ritengo possibile l'avvio delle vaccinazioni anti-Covid per i ragazzi e gli studenti già da settembre, previo ovviamente il via libera delle autorità regolatorie ai vaccini per questa fascia d'età, valutando eventualmente anche l'opportunita' di effettuare le vaccinazioni nelle scuole stesse". Lo afferma all'ANSA il sottosegretario alla Salute Andrea Costa, precisando tuttavia come al momento "l'ipotesi di un obbligo generalizzato per la vaccinazione anti-Covid appaia prematura". (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEL CONTAGIO).

"Giugno decisivo per cambio di passo"

 

"Giugno sarà il mese decisivo per quanto riguarda l'ulteriore cambio di passo al Piano vaccinale: arriveranno oltre 20 milioni di dosi nel nostro Paese e quindi sono convinto che potremo arrivare alla somministrazione di 700mila dosi al giorno. Questo significa che nel solo mese di giugno potremo somministrare 20 mln di dosi, che si sommano ai 30 mln di dosi già somministrate. Su queste basi possiamo prospettare la possibilità di togliere la mascherina all'aperto da agosto", ha aggiunto il sottosegretario alla Salute.

Politica: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24