Calabria, il vice presidente Nino Spirlì sarà governatore fino alle nuove elezioni

Politica
©Ansa

Il vice di Jole Santelli assume la carica della defunta governatrice. Tra 10 giorni verranno convocate nuove elezioni per eleggere il presidente e il consiglio regionale. I calabresi andranno alle urne nei due mesi successivi

Si terranno nuove elezioni per la presidenza della Regione Calabria ed il rinnovo del Consiglio regionale dopo la morte della presidente Jole Santelli (LA FOTOSTORIA).  A norma di regolamento, infatti, il Presidente del Consiglio regionale, Domenico Tallini, deve convocare una seduta entro 10 giorni dal ricevimento della comunicazione formale della notizia. Entro i 60 giorni successivi si svolgeranno nuove elezioni. In questi giorni assume la carica di presidente il vice di Santelli, Nino Spirlì. 

Spirlì: "Jole era il presidente che ho sempre desiderato"

approfondimento

È morta Jole Santelli, la presidente della regione Calabria

"Con Jole perdo un'amica fraterna, una parte della mia famiglia, una meravigliosa complice di tanti progetti, di tanti sogni per questa nostra Calabria. Sogni che condividevamo fin dal primo giorno della nostra amicizia. Perdo il presidente della Regione che ho sempre desiderato. Perdo una parte di me", ha dichiarato Nino Spirlì dopo aver ricevuto la notizia della morte della presidente Santelli. "Non saranno giorni semplici quelli che ci vengono incontro - ha concluso Spirlì - ma faremo di tutto per non disperdere il suo patrimonio umano, politico e amministrativo".

La morte di Jole Santelli

approfondimento

È morta la presidente della Calabria Jole Santelli. FOTOSTORIA

La governatrice della Calabria, 51 anni, è stata trovata senza vita nel suo appartamento il 15 ottobre. Era stata eletta il 15 febbraio, prima donna presidente della regione, appoggiata dalla coalizione di centrodestra. Avrebbe avuto un malore e da anni lottava contro un tumore. I funerali si svolgeranno il 16 ottobre a Cosenza, dove risiedeva.

Politica: I più letti