Coronavirus, ecco le nuove linee guida. Dal 3 giugno ingresso in Italia da Paesi Ue

Politica

Non sarà più prevista la quarantena obbligatoria con isolamento di 14 giorni per entrare nel nostro Paese. Le altre misure concordate tra Governo e Regioni accorciano a un metro la distanza minima interpersonale, tranne che durante l'attività sportiva. Prenotazioni e misurazione della temperatura in quasi tutte le strutture

Via libera del governo alle linee guida delle regioni per il post 17 maggio. Secondo quanto emerso fino ad ora, sarebbe stato trovato un accordo tra Governo e Regioni nell'incontro che si è tenuto sulla Fase 2 per mettere a punto le misure legate alle riaperture a partire dal 18 maggio. Mentre, guardando al 3 giugno, ci sarà anche la possibilità di entrare in Italia partendo dai Paesi dell'Unione europea. E - secondo quanto si apprende - non sarà più prevista la quarantena obbligatoria con isolamento di 14 giorni (GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA - LO SPECIALE - LA MAPPA DEL CONTAGIO IN ITALIA).

Governo a regioni: ok a riapertura bar e ristoranti

approfondimento

Coronavirus, la situazione in Italia: grafici e mappe

Ora il Consiglio dei ministri è chiamato ad esaminare e licenziare il testo del decreto. Intanto da lunedì arriverà il via libera alla riapertura di bar, ristoranti, commercio al dettaglio e servizi alla persona. Nei giorni scorsi il governo aveva aperto solo al commercio al dettaglio, lasciando però ai governatori la possibilità di muoversi sulle altre attività. 

 

Le linee guida per ristoranti

Nei ristoranti potrà essere rilevata la temperatura, impendendo l'accesso sopra i 37,5 gradi di febbre. Vanno resi disponibili i prodotti igieniozzanti per i clienti. Privilegiare l'accesso tramite prenotazione. Distanza di almeno un metro di separazione tra clienti. Privilegiare l'utilizzo di spazi esterni. Vietata la consumazione a buffet. Il personale di servizio deve usare la mascherina. I clienti dovranno usare la mascherina quando non seduti al tavolo. Evitare l'uso di saliere, oliere e menu non disinfettabili dopo l'uso.

Le linee guida per la balneazione

Anche negli stabilimenti balneari potrà essere rilevata la temperatura, impedendo l'accesso sopra i 37,5 gradi. Mantenere un metro di separazione tra gli utenti. Garantire una superficie di 10 metri quadri per ombrellone. Lettini e sdraio vanno disinfettati ad ogni cambio di persona e deve esserci tra loro la distanza di almeno 1,5 metri.

Le linee guida per hotel e b&b

Potrà essere rilevata la temperatura, impedendo l'accesso sopra 37,5 gradi. Distanziamento interpersonale di almeno un metro. Gli ospiti devono sempre indossare la mascherina. Aumentare la sostituzione dei pacchi filtranti dell'aria per la ventilazione.

Linee guida per parrucchieri ed estetisti

Accesso solo tramite prenotazione. Potra' essere rilevata la temperatura. Mantenere almeno un metro di separazione tra i clienti. L'operatore deve indossare una mascherina FFP2. Vietati sauna, bagnuo turco, idromassaggio.

Linee guida per i negozi

Potrà essere rilevata la temperatura. Mantenere un metro di separazione tra i clienti. In caso di vendita di abbigliamento, i clienti dovranno avere guanti monouso. I clienti devono indossare la mascherina.

Linee guida per mercati e fiere

Accessi scaglionati. Mantenere il distanziamento interpersonale. Utilizzo delle mascherine obbligatorio.

Linee guida per gli uffici aperti al pubblico

Potrà essere rilevata la temperatura. Favorire l'accesso con prenotazione. Mantenere almeno un metro di separazione.

Linee guida per le piscine

Potrà essere rilevata la temperatura. In vasca massimo una persona ogni 7 metri quadri. I propri abiti vanno riposti nella borsa. Fissati i limiti minimi del cloro in acqua. Prima dell'ingresso in piscina, obbligo di doccia saponata.

 

Linee guida per le palestre

Potra' essere rilevata la temperatura. Distanza di almeno 2 metri durante l'attivita' fisica. Obbligo di assicurare la disinfezione delle macchine usate. I vestiti vanno riposti nella borsa personale. Pulizia delle griglie di ventilazione con alcool etilico.

Linee guida per la manutenzione del verde

Distanza di almeno un metro tra le persone. Una sola persona alla guida delle macchine.    

Linee guida per musei e biblioteche

Potrà essere rilevata la temperatura. I visitatori devono sempre indossare la mascherina. Limitare l'utilizzo di ascensori. Disinfettare eventuali audioguide. 

Decaro: "Non ci saranno regole diverse tra regioni"

approfondimento

Coronavirus, le linee guida per la riapertura dei parrucchieri. FOTO

"Abbiamo avuto ragione. La nostra posizione, di semplice buonsenso, ha prevalso sulle iniziali intenzioni di dividersi sulle regole di distanziamento per contenere il virus”, ha detto il Presidente dell'Anci, Antonio Decaro, sul confronto tra Governo ed enti locali. “Lo avevamo detto, peraltro trovando subito una convergenza con il presidente della Regione Lombardia, Fontana: non è logico imporre regole che variano da regione per regione come se il virus conoscesse i confini amministrativi del nostro Paese. Per governare il processo di riapertura, servono protocolli unici. Siamo felici abbia prevalso questa posizione".

Fontana: "Buona notizia"

Soddisfatto anche il presidente della regione Lombardia: “Una buona notizia, il premier Conte ha recepito le linee guida delle regioni. Un passo avanti decisivo e importante per arrivare finalmente lunedì alla riapertura di una serie di attivitaà produttive”, ha detto Fontana. “Domani adotteremo provvedimenti che garantiranno la 'ripartenza' in sicurezza di ristoranti, bar, parrucchieri e altre attività in Lombardia e nel resto d'Italia. Tutti lo dovranno fare utilizzando il buon senso e rispettando le regole per garantire la salute pubblica".

Toti: "Grande risultato"

Parla di un "grande risultato",  il presidente della Liguria Toti, spiegando che la decisione "darà a tutte le attività norme chiare, uguali in ogni territorio e soprattutto applicabili come richiesto da tutte le associazioni di impresa".  "Uno straordinario lavoro di squadra delle regioni, unite e in prima linea nella lotta al Covid, con l'unico obiettivo del bene comune, senza colori", ha aggiunto. 

Politica: I più letti