Prescrizione, Gubitosa a Sky Tg24: M5s non torna indietro neanche se cade Governo

Politica

Il deputato del M5s, ospite di Start, è intervenuto sul tema della riforma della giustizia insieme a Carlo Calenda, che ha commentato: "L'atteggiamento di Renzi non è serio"

“A me Renzi è indifferente. Ho sempre saputo che uno come Renzi poteva creare problemi, non ho mai avuto fiducia in lui. Come fidarsi di una persona che ha detto che avrebbe lasciato la politica se avesse perso il referendum e poi fa finta di niente? Anche sulla prescrizione (COSA PREVEDE LA RIFORMA) lui è coerente con la sua incoerenza, nel 2015 la pensava come noi mentre adesso dice che non va bene. La verità è che qui si vuole creare un problema al M5S, ma noi andiamo avanti sulla nostra strada. Se il Governo deve cadere su questo va bene, noi non torniamo indietro.” A dirlo a Sky tg24, ospite di Start, il deputato del M5S Michele Gubitosa, che sulla posizione di Italia viva sulla riforma Bonafede ha aggiunto: “Non so se Renzi deve comportarsi così per attirare l’attenzione a trasformare il suo 3% in 5%, ma il M5S è compatto con Bonafede. Il blocco della prescrizione è sempre stato un nostro tema e continueremo a portarlo avanti. Non siamo legati alla poltrone”.

Calenda: "Atteggiamento di Renzi su prescrizione non è serio"

Sullo stesso tema è intervenuto anche il leader di Azione Carlo Calenda: “Non condivido l’atteggiamento di Renzi perché era chiarissimo fin dall’inizio di questo Governo che si sarebbero presentati questi problemi. Renzi pensava che non sarebbero andati avanti con la prescrizione? Allora lo doveva inserire nel negoziato per il Governo. In realtà si è fatto un Governo che non ha nessuna reale fusione di culture politiche e che sta semplicemente evitando di andare alle elezioni. Non puoi dare vita al Governo e poi ogni mattina dire che non voterai una cosa del Governo e lo terremoti ogni cinque minuti. Così non è serio”. 

Calenda: "Governo più è debole più andrà avanti"

“Il Governo – ha continuato Calenda - dovrebbe veramente fare una verifica, non sui temi generici come dice Conte, ma sui temi reali. La questione della prescrizione è una questione grave, il problema di come gestirla doveva essere affrontato prima della nascita del Governo. Succederà la stessa cosa con Ilva, con Alitalia, con il taglio dei parlamentari e la legge elettorale. Sarà uno stillicidio continuo. Questo, però, non vuol dire che il Governo cadrà perché più sono deboli più andranno avanti”.

Politica: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.