Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Crisi M5s, voci Di Maio verso passo indietro nel partito. Altre due uscite dal movimento

2' di lettura

Molti i rumors che parlano di una decisione in arrivo nei prossimi giorni. Domani il leader M5s presenterà a Roma la nuova squadra di facilitatori regionali e ha indetto un vertice con i ministri pentastellati

Pronto a un passo indietro, o almeno a un passo di lato. Questa la posizione, secondo diversi rumors non confermati dal Movimento 5 Stelle, del leader Luigi di Maio (FOTOSTORIAGLI AGGIORNAMENTI). Potrebbe addirittura arrivare un annuncio prima della chiusura della campagna elettorale per le regionali di domenica. E mentre oggi danno il loro addio al Movimento due nuovi deputati, domani il leader M5s presenterà a Roma la nuova squadra di facilitatori regionali scelti dalla Rete per fare da raccordo tra il territorio e la direzione nazionale del Movimento. Non solo, perché è stato anche indetto un vertice tra i ministri pentastellati, dove si parlerà proprio della posizione del leader.

Cosa potrebbe succedere

La permanenza di questi nuovi organismi sarebbe comunque assicurata nel momento in cui il leader pentastellato dovesse decidere di annunciare lo status di leader dimissionario in vista degli Stati generali del movimento convocati per metà marzo. Questa ipotesi consentirebbe alla dirigenza di traghettare l'M5s con un leader dimissionario, coadiuvato nel suo lavoro anche dal Comitato dei garanti costituito dal viceministro Giancarlo Cancelleri, dal sottosegretario Vito Crimi e dalla consigliera regionale Roberta Lombardi.

Michele Nitti e Nadia Aprile escono dal Movimento

Intanto, a sottolineare il clima di nervosismo che attraversa il Movimento in queste settimane, sono state formalizzate proprio due nuove uscite di parlamentari. Se ne vanno Michele Nitti e Nadia Aprile. Raggiungono i colleghi ex M5s al gruppo Misto dove ad inizio anno ha traslocato anche l'ex ministro Lorenzo Fioramonti che ha in programma la costituzione di un nuovo gruppo che si chiamerà Eco. Con i due nuovi passaggi salgono a 14 i deputati ex M5s che siedono al Misto: per formare un nuovo gruppo ne servono 20. In totale in questa legislatura sono 31 i parlamentari eletti con il M5s e passati ad altri gruppi, per scelta personale o perchè espulsi: l'ultimo è stato il senatore Di Marzio. Prima di lui, lo scorso 9 gennaio, sono passati al gruppo Misto Massimiliano De Toma e Rachele Silvestri

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"